Federlazio e Paolo Savi insieme per formare gli studenti sul posto di lavoro

Federlazio e Paolo Savi insieme per formare gli studenti sul posto di lavoro

L'iniziativa coinvolgerà le piccole e medie imprese del territorio che vorranno aderire, insieme agli studenti del terzo e quarto anno dell'istituto viterbese

ADimensione Font+- Stampa

Migliorare l’integrazione fra istruzione e mondo del lavoro, attraverso lo svolgimento di periodi di formazione in azienda: è quanto si propone la Federlazio con la convenzione stipulata con l’Istituto tecnico economico statale Paolo Savi di Viterbo, nell’ambito del Progetto Alternanza Scuola Lavoro. L’iniziativa coinvolgerà le piccole e medie imprese della Tuscia, anche non aderenti all’Associazione, che manifesteranno il loro interesse e gli studenti del terzo e quarto anno dell’Istituto di viale Raniero Capocci.

I percorsi formativi sono finalizzati alla valorizzazione degli interessi e vocazioni personali degli studenti, per accrescerne la motivazione allo studio ed orientarli nelle future scelte lavorative. “Si tratta di un’opportunità sia per le aziende, che per gli studenti – illustra il direttore della Federlazio, Giuseppe Crea – resa attuabile grazie al Decreto Legislativo emanato in attuazione del Jobs Act e della Legge 107 del 2015, di riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione, meglio conosciuta come Buona Scuola”.

“È nostra ferma intenzione – dice ancora Crea – incentivare al massimo la realizzazione degli obiettivi dell’intesa, ed auspichiamo di poterla sviluppare anche con altre istituzioni scolastiche di questo territorio”.