Fabbrini eletto presidente della terza commissione

Fabbrini eletto presidente della terza commissione

Dopo mesi senza presidente la situazione viene sbloccata e si può dare il via alla tre giorni di incontri per la commissione

ADimensione Font+- Stampa

La terza commissione consiliare ha di nuovo un presidente, dopo mesi passati senza. Si tratta di Aldo Fabbrini (Pd), che prende il posto del facente funzioni Marco Ciorba. La proposta di eleggere Fabbrini presidente arriva direttamente dai banchi della maggioranza, o meglio da Francesco Serra, che poco dopo lancia la proposta di dare la vicepresidenza all’opposizione.

Fabbrini viene eletto, ma l’opposizione a sorpresa rifiuta la proposta perché, spiega Marini (FI), speravano che nel riassetto delle commissioni ci fosse più equilibrio tra maggioranza e opposizione. Il vice, Gianmaria Santucci, si è però già dimesso e se ne deve eleggere un altro. La scelta ricade su Augusta Boco, sempre interna al Pd.

La lista delle dimissioni, però, non è finita e a presentarle questa volta è il segretario Ginfranco Iacarelli. Fabbrini le respinge, almeno per questa seduta, visto che nei prossimi tre giorni la terza commissione avrà tre convocazioni consecutive. Durante la prima si parlerà del piano termale al Paliano della società Free Time, prima del passaggio in consiglio comunale il prossimo giovedì.