Ex Fiera, il campo doveva essere chiuso ieri

Ex Fiera, il campo doveva essere chiuso ieri

Ex Fiera, il campo doveva essere smantellato il 19 marzo, cioè ieri. Lo scorso 27 febbraio in quarta Commissione il dirigente del Comune di Viterbo Emilio Capoccioni aveva indicato nel 18 marzo il 90esimo giorno di vita del ghetto\centro di accoglienza all’ex Fiera, dove in una decina di container sono ospitati 59 migranti.

ADimensione Font+- Stampa

Ex Fiera, il campo doveva essere smantellato il 19 marzo, cioè ieri. Lo scorso 27 febbraio in quarta Commissione il dirigente del Comune di Viterbo Emilio Capoccioni aveva indicato nel 18 marzo il 90esimo giorno di vita del ghetto\centro di accoglienza all’ex Fiera, dove in una decina di container sono ospitati 59 migranti.

La data dunque oltre la quale doveva scattare automaticamente l’abuso d’ufficio è passata ieri. Abuso dovuto al fatto che i moduli abitativi e le relative opere di urbanizzazione sono situati in un terreno agricolo. Il condizionale sul procedimento è però d’obbligo anche perché l’atteggiamento dell’amministrazione comunale, almeno nella sua parte politica, è stato abbastanza scostante sul tema.

Si confida sulla precisione degli uffici e sulle parole dell’architetto Emilio Capoccioni che aveva indicato quel termine. Anche il sindaco Leonardo Michelini comunque, più recentemente, aveva parlato del termine del 18 marzo, nello scetticismo collettivo, anche dei consiglieri di maggioranza, come termine ultimo. Il 9 marzo scorso aveva confermato che “Se dovessi firmare l’ordinanza di chiusura – ha detto – la firmerò”.

Banner
Banner
Banner