Etruschi, recuperate dai carabinieri a Ginevra preziose lastre dipinte di un tempio

Etruschi, recuperate dai carabinieri a Ginevra preziose lastre dipinte di un tempio

Si tratta di uno dei più importanti recuperi di opere d’'arte antica degli ultimi decenni, dal momento che lastre simili sono presenti soltanto nelle Collezioni del British Museum e del Louvre.

ADimensione Font+- Stampa

Lotta al saccheggio del patrimonio storico artistico italiano, importante operazione dei carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale che ha recuperato delle preziose lastre dipinte di un tempio etrusco di Cerveteri.

Oggi al comando carabinieri Tutela Patrimonio Culturale è stato presentato l’’importante recupero dal porto franco di Ginevra (leggi qui cosa è un “porto franco”) di una straordinaria serie di lastre dipinte provenienti da un tempio di Cerveteri, databile alla seconda metà del VI sec.a.C.

Si tratta di uno dei più importanti recuperi di opere d’’arte antica degli ultimi decenni, dal momento che lastre simili sono presenti soltanto nelle Collezioni del British Museum e del Louvre. Si apre una pagina fondamentale per la ricostruzione della storia della pittura etrusca.

Sarà cura della Soprintendenza archeologia del Lazio e dell’’Etruria Meridionale avviare un tempestivo intervento di restauro aperto al pubblico dell’’intero complesso, per restituire alla collettività, in tempi brevissimi dal recupero, questa straordinaria testimonianza del patrimonio archeologico italiano.

Decarta racconta la Tuscia