Erbetti (Cinque Stelle) sfida gli altri aspiranti sindaco: “Corriamo tutti senza coalizioni e fritti misti”

Erbetti (Cinque Stelle) sfida gli altri aspiranti sindaco: “Corriamo tutti senza coalizioni e fritti misti”

Massimo Erbetti, candidato sindaco per Viterbo a Cinque Stelle lancia un guanto di sfida agli aspiranti alla carica di primo cittadino. Lo fa chiedendo il confronto secco, rinunciando tutti alle coalizioni.

ADimensione Font+- Stampa

Massimo Erbetti, candidato sindaco per Viterbo a Cinque Stelle lancia un guanto di sfida agli aspiranti alla carica di primo cittadino. Lo fa chiedendo il confronto secco, rinunciando tutti alle coalizioni.

“Decine di liste, centinaia di candidati, coalizioni della prima ora, apparentamenti al ballottaggio e indicazioni di voto. Questo è stato il panorama delle ultime elezioni amministrative e tale e quale si prospetta per le prossime – questo quanto scrive il Movimento di Viterbo -.

Il risultato di tali operazioni lo abbiamo visto, vissuto e purtroppo subito in questi 5 anni e Viterbo non può permettersi di ripetere la disastrosa esperienza. Il Movimento 5 Stelle si presenta con una lista, un programma e un candidato sindaco e non si allea con nessuno né prima, né durante, né dopo le elezioni perché siamo convinti
che solo una maggioranza senza diverse anime e indirizzi, e quindi senza conflitti interni, possa amministrare davvero per il bene della città invece che per meri interessi politici o di partito”.

Quindi il messaggio di Erbetti rivolto a tutti gli aspiranti sindaco di Viterbo: “Li sfido a firmare un “contratto con i cittadini” dove ogni candidato sindaco si impegna a presentarsi solo con la propria lista e il proprio programma senza coalizione di liste; a non prevedere alcun apparentamento per il ballottaggio; a non dare indicazioni di voto per il ballottaggio; a non prevedere la possibilità di accordi successivi alle elezioni per l’assegnazione di assessorati; a non confluire nella maggioranza vincitrice delle amministrative.

Abbiate il coraggio di presentarvi ai vostri elettori a viso aperto. Negli anni abbiamo assistito ad ogni sorta di fritti misti, nati solo per vincere a tutti i costi, ma che non danno alcuna possibilità di governare e l’amministrazione Michelini è l’emblema di questo fallimentare sistema. Dimostrate ai vostri elettori che potete vincere senza l’aiuto di stampelle. Vi sfido, vediamo chi ci sta”.