Elezioni regionali: Liberi e Uguali con Zingaretti, ma Possibile si tira fuori

Elezioni regionali: Liberi e Uguali con Zingaretti, ma Possibile si tira fuori

È ufficiale Liberi e Uguali sosterrà Nicola Zingaretti, ma senza il sostegno di Possibile. A rischio l'alleanza con Beatrice Lorenzin.

ADimensione Font+- Stampa

Zingaretti avrà il sostegno di Liberi e Uguali alle prossime elezioni regionali del Lazio, ma senza Possibile. Una delle tre formazioni che hanno contribuito a formare la forza guidata a livello nazionale di Pietro Grasso ha infatti deciso di non accettare la linea dell’assemblea regionale che ha trovato una intesa con il Governatore uscente Nicola Zingaretti in tema di sanità, trasporti, ambiente e gestione dei rifiuti.

“Prendiamo atto della decisione di Liberi e Uguali di appoggiare Zingaretti, ma sulla base della forte contrarietà emersa in questi giorni nel confronto con la nostra base, Possibile non parteciperà a questa tornata elettorale amministrativa”. Di fatto nella lista di Liberi e Uguali non ci saranno esponenti della corrente facente capo al movimento fondato da Giuseppe Civati.

A rischio a questo punto l’alleanza anche con la lista civica di Beatrice Lorenzin, sulla quale c’è un forte veto da parte proprio di Liberi e Uguali.

Decarta racconta la Tuscia