Elezioni politiche 2018, ufficiale: Viterbo al voto insieme a Rieti, Roma Collatino, Guidonia e Civitavecchia

Elezioni politiche 2018, ufficiale: Viterbo al voto insieme a Rieti, Roma Collatino, Guidonia e Civitavecchia

Ufficializzati i collegi del Rosatellum: ill voto è più complesso del passato con il doppio sistema di voto tra collegi uninominali e plurinominali, sia per la Camera che per il Senato. In alcuni Viterbo è in mega collegi che comprendo altre aree del Lazio, fino al quartiere Collatino di Roma.

ADimensione Font+- Stampa

Elezioni politiche 2018: come si vota a Viterbo

Ecco i nuovi collegi elettorali. Alle elezioni politiche del 2018 Viterbo starà dunque con Rieti, Civitavecchia e Guidonia Montecelio, ma non in tutte le casistiche di voto tanto che la provincia in alcuni casi viene leggermente spacchettata. Ma andiamo con ordine.

Nei giorni scorsi sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i nuovi collegi elettorali che ridisegnano la mappa del voto che sarà utilizzata con il Rosatellum. Il voto è più complesso del passato con il doppio sistema di voto tra collegi uninominali e plurinominali, sia per la Camera che per il Senato. Il disegno dei collegi era l’ultimo tassello per completare il quadro che farà da cornice al voto della prossima primavera.

Semplificando: nei collegi uninominali ogni partito\coalizione metterà in campo un solo nome che sarà eletto con metodo maggioritario: insomma, viene eletto il più votato. Nei collegi plurinominali ogni partito\coalizione metterà una rosa di nomi. Quanti e quali saranno eletti sarà deciso con metodo proporzionale: ne saranno cioè eletti un tot in proporzione ai voti presi.

Vediamo ora i collegi di Viterbo

Alla Camera, nel collegio uninominale di Viterbo, ci sono 57 comuni della Tuscia. Rimangono fuori Canino, Montalto di Castro e Tarquinia che sono inseriti in quello di Civitavecchia.

Alla Camera, nel collegio plurinominale, Viterbo è nel mega collegio contenente quelli uninominali di Rieti e Civitavecchia.

Al Senato, nel collegio Uninominale ancora un altro disegno. Viterbo e la provincia sono inserite in un mega collegio che comprende anche l’area del bacino del Lago di Bracciano, dell’area a nord di Roma e del litorale romano nord, inclusa Civitavecchia. Rieti invece è in un altro collegio insieme all’area centro sud fuori dal raccordo della Capitale facente capo a Guidonia Montecelio.

Sempre al Senato ma nel collegio plurinominale, la Tuscia è inserita in un mega area insieme proprio a Guidonia Montecelio e ad uno dei quartieri romani: quello di Roma Collatino.