Egidi sosterrà Renzi: “Pd non sia figlio di un dio minore”

Egidi sosterrà Renzi: “Pd non sia figlio di un dio minore”

Durante la direzione provinciale del Partito Democratico convocata per avviare il percorso che porterà alle primarie di fine aprile indette per rinnovare la segreteria nazionale in seguito alle dimissioni dell’ex presidente del Consiglio, Andrea Egidi nel suo intervento ha spiegato le sue motivazioni.

ADimensione Font+- Stampa

Il segretario provinciale del Pd rompe gli indugi: “Sosterrò Renzi”. Durante la direzione provinciale del Partito Democratico convocata per avviare il percorso che porterà alle primarie di fine aprile indette per rinnovare la segreteria nazionale in seguito alle dimissioni dell’ex presidente del Consiglio, Andrea Egidi nel suo intervento ha spiegato le sue motivazioni.

“Continuo a pensare che non siamo figli di un dio minore – ha detto rivendicando la volontà di stare in un partito con vocazione governativa – per questo sosterrò Matteo Renzi al prossimo congresso, così come faccio da ormai un anno e mezzo e cioè da quando ha avviato un nuovo percorso nato con l’elezione di Matteo Orfini a presidente del Partito Democratico”.

Durante la direzione di sabato ha annunciato il proprio sostegno a Renzi anche Eugenio Stelliferi, sindaco di Caprarola, e Massimo Pistilli, esponente della corrente locale di Piazza democratica. Per Andrea Orlando invece hanno ribadito il sostegno Melissa Mongiardo e Alessandro Mazzoli. In un clima rilassato tutti hanno rimarcato la necessità di non spaccare il partito locale sul congresso nazionale.

Banner
Banner
Banner