Vivere nel “degrado” rende costruttori di degrado. Ovvero l’importanza civica di tagliare l’erba e sistemare i marciapiedi

Vivere nel “degrado” rende costruttori di degrado. Ovvero l’importanza civica di tagliare l’erba e sistemare i marciapiedi  1


Tutto quello che sta per arrivare viene giù da una foto. Ce l'ha inviata in redazione una mamma, si chiama Elena. Ce l'ha mandata per dirci una cosa semplice: "questi sono i marciapiedi su cui ogni mattina, in via dei Tarquini (Santa Barbara) porto all'asilo nido mio figlio". 

La politica, tra “uomini traino” e “uomini trainati”. Ma occhio alla “leadership tossica”

La politica, tra “uomini traino” e “uomini trainati”. Ma occhio alla “leadership tossica”  0


Signori carissimi siamo alla vigilia della tempesta perfetta. Tutto da qui a pochi mesi sarà rimesso in gioco e il mondo di Tuscia, così come lo conoscete, potrebbe non esistere più.

Siamo tornati a consumarci le scarpe e abbiamo acceso i riflettori sui marciapiedi di Viterbo

Siamo tornati a consumarci le scarpe e abbiamo acceso i riflettori sui marciapiedi di Viterbo  0


Ai cittadini chiediamo di condividere sui loro social gli articoli di Marciapiedi da Incubo. Così l'opinione pubblica fa sentire la sua voce, esercita la sua pressione. Così i cittadini condizionano la politica, influenzano i voti, scrivono il domani di una città. Buone cose. Condividete anche questo editoriale. Dateci forza, così vi daremo forza. 

Pietro Nocchi, oggi presidente della Provincia ma tra pochi mesi possibile simbolo del Pd locale  0

Pietro Nocchi, oggi presidente della Provincia ma tra pochi mesi possibile simbolo del Pd locale

Quarantadue anni, sindaco neoeletto a Capranica e da ieri presidente della Provincia di Viterbo. Pietro Nocchi non è un volto noto della politica locale, non uno di quelli che sta sempre sul giornale eppure nel suo destino potrebbe esserci molto più di quello che oggi è visibile agli occhi.

Viterbo, il capoluogo perduto. Analizzare un problema per superarlo  0

Viterbo, il capoluogo perduto. Analizzare un problema per superarlo

Il mancato ruolo di Viterbo come capoluogo di provincia. Un dato di fatto sotto gli occhi di tutti. Al punto che nella campagna elettorale di ormai quasi cinque anni fa il sindaco di oggi Leonardo Michelini promise che si sarebbe impegnato per ridare il ruolo di capoluogo alla città dei papi.

11 settembre, un giorno da non dimenticare  0

11 settembre, un giorno da non dimenticare

L'11 settembre è un giorno che ha segnato e cambiato la storia del mondo. E' importante non dimenticare, per rispetto delle vittime ma anche per riflettere su un'azione di terrorismo con ripercussioni enormi sulla politica internazionale.

“Viterbo come la vecchia zia lasciata a pisciarsi addosso sulla sedia a dondolo”  0

“Viterbo come la vecchia zia lasciata a pisciarsi addosso sulla sedia a dondolo”

"Viterbo sembra una di quelle vecchie zie che il giorno del compleanno ci si ricorda di lei e la casa si riempie di parenti festanti. Poi finita la festa rimane sola tutto l'anno a pisciarsi addosso sulla sedia a dondolo". Un paio di frasi comparse sui social subito dopo la grande festa in onore della patrona viterbese Santa Rosa. A scriverli un professionista noto in città: Stefano Scatena. 

Facchini di S. Rosa, che possiate sempre essere “tutti d’un sentimento”  0

Facchini di S. Rosa, che possiate sempre essere “tutti d’un sentimento”

Essere tutti d'un sentimento, solo così si realizzano le imprese. O, ragionando un po' più in miniatura, si arriva a costruire risultati. L'insegnamento più vero del Trasporto della Macchina di Santa Rosa, tradizione tutta viterbese, può essere in fondo riassunto in questo concetto.

Riposate e pensate all’importanza di alzare la testa  0

Riposate e pensate all’importanza di alzare la testa

Agosto, mese di transito e spartiacque vero tra un anno che arriva oltre il giro di boa e quello che si apparecchia. Anche nella Tuscia i centri più grandi si svuotano, i ritmi si rallentano, le aziende e gli uffici diventano più sonnacchiosi.

Banner
Banner
Banner