Economia sostenibile, il progetto fra gli studenti della Fantappiè

Economia sostenibile, il progetto fra gli studenti della Fantappiè

Parte da Viterbo il progetto di Poste Italiane e Cassa depositi e prestiti, per insegnare ai più giovani il valore del denaro e del risparmio.

ADimensione Font+- Stampa

Il Progetto promosso da Poste Italiane e Cassa depositi e prestiti – in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR – finalizzato a diffondere tra i ragazzi in età scolare la cultura del risparmio e i principi dell’economia sostenibile, è partito oggi dall’Istituto comprensivo Luigi Fantappiè di Viterbo.

“Il risparmio che fa scuola”, questo il titolo del programma che, grazie al Protocollo di intesa firmato con il Miur, infatti, verrà diffuso nelle scuole di tutto il territorio nazionale e permetterà agli studenti di informarsi, divertendosi, sulle tematiche legate al risparmio, e al corretto uso delle risorse naturali. La prima tappa parte da Viterbo, coinvolgendo circa 60 alunni delle classi IV e V elementare.

Dopo una breve presentazione e la proiezione del cartone animato ”Le avventure della famiglia panda” (che ha raccontato in modo giocoso e divertente gli argomenti del risparmio e dell’economia), i bambini sono stati impegnati in un Gioco dell’oca a squadre la cui formula è stata adattata per l’occasione con domande sulle tematiche del progetto. Ad ogni risposta esatta, le squadre hanno conquistato le varie caselle lungo il percorso all’interno di un enorme tabellone di 36 mq sul quale i bambini hanno potuto far muovere le relative ”pedine”.

Il progetto ”Il risparmio che fa a scuola”  è un’occasione per promuovere con gli strumenti più attuali della comunicazione e del gioco, la diffusione dell’importanza e del senso etico del risparmio, estendendone il significato e il valore al fine di educare i ragazzi ai principi di un’economia sostenibile, al rispetto dell’equilibrio ambientale, e al rifiuto dei comportamenti che portano allo spreco di risorse naturali.

Al termine dell’incontro, i rappresentanti di Cassa depositi e prestiti e Poste Italiane hanno distribuito a tutti i bambini della scuola che hanno partecipato un piccolo regalo. Tutti gli istituti aderenti all’iniziativa accumuleranno un bonus risparmio che Poste Italiane e Cdp trasformeranno in beni di consumo – come ad esempio materiali di cancelleria – che saranno destinati alle scuole partecipanti. Nella giornata di oggi l’evento sarà replicato, sempre presso la Fantappiè, coinvolgendo i ragazzi di I e di II della scuola secondaria di I° grado.

In una seconda fase del progetto verranno inoltre coinvolti gli studenti delle scuole secondarie superiori attraverso un concorso che richiederà la realizzazione di un video divulgativo sul risparmio. La partecipazione al concorso avverrà mediante il sito www.ilrisparmiochefascuola.it. La scuola che vincerà il contest riceverà una telecamera digitale semiprofessionale e una postazione pc completa.