E venne l’ora di Moltoni: probabile il voto oggi sulla sua decadenza

E venne l’ora di Moltoni: probabile il voto oggi sulla sua decadenza

Dopo i rinvii dei mesi scorsi, dopo l'azione popolare della Prefettura e la sospensione del debito da parte del Tribunale, l'accelerata sul voto. In caso di decadenza entrerebbe in consiglio, in maggioranza, Vita Sozio.

ADimensione Font+- Stampa

E venne l’ora di Francesco Moltoni: oggi si parla della sua decadenza. L’accelerata dalla maggioranza arriva dopo il parere del consulente del sindaco Leonardo Michelini, Pascolini. Si potrebbe arrivare a compimento del processo di decadenza iniziato ormai un anno fa e sul quale parte della maggioranza ha nel passato fatto le barricate, anche perché farle era funzionale al testa a testa tra le forze in lotta all’interno del Partito Democratico. Finito il furore per quelle lotte oggi parte del Partito Democratico, quella serra-panunziana più vicina al consigliere del Gal Francesco Moltoni, difficilmente si schiereranno contro la decadenza. Al massimo per l’astensione, fatto insufficiente per bloccare il voto dei popolari.

Questo almeno è il clima che si respira e i rumors sulla discussione di domani. Francesco Moltoni era stato condannato dalla Corte dei Conti al pagamento di circa 80mila euro, come l’assessore Maurizio Tofani ed altri della giunta Gabbianelli. Un debito non saldato che lo ha portato a essere incompatibile, secondo la maggioranza, con il suo ruolo da consigliere. Dopo i rinvii dei mesi scorsi, dopo l’azione popolare della Prefettura e la sospensione del debito da parte del Tribunale, l’accelerata sul voto. In caso di decadenza entrerebbe in consiglio, in maggioranza, Vita Sozio.

Al voto dei fioroniani dovrebbe aggiungersi quello del 5 Stelle Gianluca De Dominicis.

Banner
Banner
Banner