E’ iniziato il Natale viterbese, quello che bolle in pentola nel primo giorno di festa

E’ iniziato il Natale viterbese, quello che bolle in pentola nel primo giorno di festa

La giornata di oggi è stata segnata dall'accensione degli alberi nelle piazze principali del centro storico e nelle case in tanti hanno "lavorato" alla realizzazione dei tradizionali abeti e presepi

ADimensione Font+- Stampa

8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, porta del Natale. Anche il capoluogo della Tuscia ha varcato la soglia e si prepara a vivere le festività di fine anno. La giornata di oggi è stata segnata dall’accensione degli alberi nelle piazze principali del centro storico e nelle case in tanti hanno “lavorato” alla realizzazione dei tradizionali abeti e presepi.

 

Due alberi speciali: piazza del Comune e Fontana Grande

A piazza Fontana Grande batte il cuore migliore delle festività natalizie cittadine. Oggi alle 16,30 è stato acceso l’albero della solidarietà. Presenti il presidente della consulta del volontariato Marco Ciorba, il delegato comunale al volontariato Paolo Moricoli e il consigliere Antonella Sberna.

Si prepara la scena per ‘Babbo Natale a Viterbo, un dono per la solidarietà’, in programma per il 19 e 20 dicembre. L’albero è lo stesso scelto lo scorso anno da Aeroporti di Roma per augurare buone feste ai tanti viaggiatori transitati nello scalo della capitale. E’ composto da palle di natale stilizzate di diverse misure. Un richiamo simbolo alle tante associazioni di volontariato viterbesi, più di cento, che hanno saputo fare squadra e arrivare in finale nella corsa per il titolo italiano di capitale europea del volontariato.

Le luci sono verdi, bianche e rosse a simboleggiare quel tricolore portato in alto in quel di Lisbona. Intorno all’abete innovativo di piazza Fontana Grande saranno raccolti vestiti, giocattoli e generi alimentari donati dai viterbesi per regalare un Natale felice anche ai meno fortunati.

A piazza del Comune la scena è dominata dall’albero di luce. Ormai una tradizione del Natale viterbese. Sempre affascinante e capace di funzionare da calamita per i patiti delle foto, specie via smartphone.

 

La mostra natalizia ‘La vita silenziosa delle cose’

C’è già chi l’ha definita una delle cose più belle viste a Viterbo e chi non ha gradito, ritenendo la scelta delle nature morte (ben 40 quelle in mostra) poco in linea con l’atmosfera natalizia. Sta di fatto che l’amministrazione Michelini conferma la sua scelta di una mostra d’arte per le festività. Stamattina alle 12 è arrivato per l’inaugurazione il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Il termometro dell’operazione sarà dato dal numero dei biglietti staccati.

 

I mercatini della Trinità

Le feste nel capoluogo della Tuscia conquistano un luogo nuovo: il chiostro interno della Trinità. Uno spazio davvero magico e che in tanti non conoscono. Stupenda la location, con il colonnato e gli affreschi incredibili sulla vita di sant’Agostino. Interessante e ben fatta anche la mostra sui presepi. All’interno anche un mercatino da visitare, magari per qualche regalo.

 

Il mercato degli Almadiani

Uno dei capisaldi delle feste di Natale a Viterbo sono le bancarelle del Sacrario. Un mercato dove trovare idee regalo e vivere l’atmosfera natalizia.

 

Le case dei viterbesi

Grazie ai social network è sempre più possibile vedere anche cosa accade nelle case delle persone. E in queste ore in tantissimi cittadini hanno deciso di pubblicare foto dei propri alberi, presepi e decorazioni natalizie. Una finestra interessante e curiosa sulle feste.

albero b