E’ il giorno del taglio del nastro al Caffeina Christmas Village (tutto quello che c’è da sapere)

E’ il giorno del taglio del nastro al Caffeina Christmas Village (tutto quello che c’è da sapere)

E' il giorno del taglio del nastro al Caffeina Christmas Village. Appuntamento fissato per le 17 a piazza della Morte. Alle 12 il vescovo Lino Fumagalli benedirà il presepe.

ADimensione Font+- Stampa

E’ il giorno del taglio del nastro al Caffeina Christmas Village. Appuntamento fissato per le 17 a piazza della Morte. Alle 12 il vescovo Lino Fumagalli benedirà il presepe.

Da piazza del Gesù e in tutta la parte del centro storico monumentale (da San Pellegrino a Palazzo Papale) un vero e proprio villaggio natalizio è pronto per accogliere visitatori e curiosi. Rimarrà aperto fino al prossimo 8 gennaio, dalle 10 del mattino alle 23,30. Tante le attrazioni pensate e pittoresche e accoglienti casette di legno, sparse tra le vie della città, metteranno a disposizione prodotti enogastronomici e idee regalo.

 

TUTTE LE ATTRAZIONI

La Casa di Babbo Natale. Il più grande amico della fantasia dei bambini li aspetterà a braccia aperte all’interno di una vera e propria abitazione, riprodotta nei minimi dettagli. Dalla cucina che profuma di biscotti allo studio dove sarà possibile parlarci e ascoltare tante storie raccolte nei suoi viaggi in giro per il mondo. Saranno presenti anche le magiche renne, che riposano nella stalla, in attesa del lungo viaggio planetario la sera della Vigilia.

Le Poste dei Bambini. Qui si raccolgono le letterine a Babbo Natale e sarà possibile ammirare a lavoro le squadre di elfi. A disposizione di tutti carta e penna per scrivere e un elfo si prenderà cura di fare arrivare tutte le richieste al padrone di casa.

La Banca dello Zecchiere. E’ il regno dell’elfo zecchiere, impegnato a mostrare a tutti l’antica arte del “battere moneta”. Chi vorrà potrà cimentarsi nel magico mestiere e chiedere consiglio.

La Casa degli Elfi. Tetti aguzzi, comignoli sbilenchi e tanta magia. Questo è uno dei punti più suggestivi del percorso.

La Fabbrica dei Giocattoli. Si lavora sodo da queste parti, perché non manca tanto al bellissimo giorno di Natale. Gli elfi artigiani, provenienti da tutta Italia, sono impegnati a costruire i doni per i bambini di tutto il mondo. Sarà possibile ascoltare le loro storie, vedere come nasce una bambola o un cavallino di legno e se qualche bambino vorrà aiutarli potrà partecipare alla realizzazione del proprio giocattolo preferito e ricevere così il Diploma di Aiutante di Babbo Natale.

Il Bosco che Non C’è. Alberi, tanti a formare un bosco incantato ma particolare. E’ infatti il Bosco che Non C’è. Raduni di fate, girotondi di folletti e funghi giganti accompagneranno grandi avventure.

La Biblioteca delle Favole. Tanti libri di favole e racconti per bambini e ragazzi. Dalle classiche alle ultime arrivate nel mondo della lettura. Uno spazio coloratissimo da sfogliare e attraverso cui annaffiare i sogni.

La Fabbrica del Cioccolato. Uno spazio dolcissimo, dove fare festa in compagnia. Elfi pasticceri mostreranno sculture incredibili, da veri maestri.

Il Teatro Incantato. Lo spazio pensato per le famiglie, che potranno godersi un momento insieme tra mille emozioni. Ci sarà di tutto: maghi, prestigiatori, giullari, personaggi della fantasia. In collaborazione con il Polo Artistico Playhouse di Roma.

Il Lago Ghiacciato. Una pista di pattinaggio tutta da scoprire.

Il Presepe. All’interno delle splendide scuderie del Palazzo Papale, puoi visitare il presepe al chiuso più grande al mondo. Un villaggio medievale dove è possibile ammirare case riprodotte a grandezza naturale e personaggi intenti nelle attività quotidiane del periodo. Un percorso suggestivo e affascinante con al centro una bellissima Natività.

Il Museo dei Presepi. L’arte di Giulio Bernabucci è pronta a stupire i visitatori. Opere artigiane di precisione maniacale mostreranno una Viterbo che fa rimanere a bocca aperta.

La Taverna del Gioco

. Uno spazio che farà fare un salto indietro nel tempo. Giochi di una volta: da quelli degli antichi sumeri agli egizi, passando per greci ed etruschi. Fino ad arrivare ai romani e al Medioevo.

Le Terme del Bagnaccio. Nel villaggio di Natale anche una sorgente termale, perfettamente riprodotta.

Viterbo Sotterranea. Una visita guidata vi condurrà alla scoperta di questi magici luoghi, in un viaggio nella storia lungo oltre 2500 anni.

village

 

Banner
Banner
Banner