‘Dugustando la Pasqua’, tre giorni di qualità

‘Dugustando la Pasqua’, tre giorni di qualità

Tre giorni di qualità artigiana e slow food nel centro storico di Viterbo. Torna 'Degustando la Pasqua', un'iniziativa fortemente voluta da Confartigianato.

ADimensione Font+- Stampa

Torna la kermesse dedicata alla Pasqua organizzata da Confartigianato Imprese di Viterbo in collaborazione con Slow Food Viterbo: ‘Degustando la Pasqua’ in programma dal 20 al 22 marzo 2015 presso la Chiesa di S. Egidio.

L’artigianato artistico ed enogastronomico della Tuscia anche quest’anno impreziosirà il periodo pasquale viterbese grazie alla quinta edizione dell’ormai famosa rassegna firmata Confartigianato.

Pasqua

“Degustando la Pasqua – spiega Andrea De Simone, segretario provinciale dell’associazione di categoria – si conferma un appuntamento imperdibile nel calendario di eventi dedicati alla ricorrenza. Come si dice, squadra che vince non si cambia e anche quest’anno la kermesse è stata organizzata all’insegna della collaborazione con Slow Food Viterbo, bacino d’eccellenza dell’enogastronomia della Tuscia”.

Dall’unione di forze e intenti tra l’associazione provinciale e Slow Food Viterbo è nato un programma per la tre giorni di degustazione che non teme rivali, con la partecipazione di una rosa di aziende che rappresentano il meglio che il territorio ha da offrire. Saranno dieci, infatti, le imprese protagoniste della tre giorni dedicata alla promozione e alla valorizzazione dei prodotti Made in Tuscia tra cui Panificio Biscetti di Biscetti Guido snc, Frantoio Battaglini ‘Antica Tuscia’, Pasticceria Casantini srl, Agriturismo “La Rosa dei venti”, Caseificio Azienda Agricola F.lli Pira, Azienda Agricola Castelli, I.SAL. Salumi – CasaItalia, Apicoltrice Pira Piera, Ass. ‘Gli agricoltori della terra’, Aquarubra Glass Art. Anche per questa V edizione sarà presente la Proloco Bagnaia che porterà tutto il sapere tradizionale delle tipiche pizze di Pasqua.

Il calendario della tre giorni espositiva prevede anche una serie di incontri e dibattiti sulle tematiche care a Slow Food: momenti di approfondimento che accompagneranno i presenti nella scoperta dei segreti dei mestieri artigiani.

“È stato possibile valorizzare la rassegna grazie all’indispensabile contributo di Slow Food Viterbo e della Pro Loco di Bagnaia – continua De Simone – che ancora una volta hanno saputo coniugare la sfera espositiva con un più ampio respiro culturale, creando così una vetrina perfetta per le eccellenze tradizionali della Tuscia. L’allestimento della kermesse, curato da Emmanuela Tardani, interpreterà sapientemente il mood che ispira “Degustando la Pasqua 2015””.

Confermata per la V edizione di Degustando la Pasqua la partecipazione scuola alberghiera di Viterbo, che, in occasione dell’inaugurazione di venerdì 20 marzo, presenterà al fianco dei rappresentanti di Slow Food i prodotti in esposizione.

Le porte della Chiesa di Sant’Egidio si apriranno sull’incanto della Pasqua tradizionale viterbese il 20 marzo alle ore 11; ingresso gratuito alla mostra che sabato 21 e domenica 22 marzo rimarrà aperta dalle ore 10 alle ore 20.

Per maggiori informazioni contattate i nostri uffici al numero 0761 33791 oppure all’indirizzo e-mail [email protected]