Due bambini e una giovane donna svenuti in casa perché intossicati dal monossido di carbonio

Due bambini e una giovane donna svenuti in casa perché intossicati dal monossido di carbonio

Paura a San Faustino. All'interno di un appartamento su Via Cairoli tra persone si sono sentite all'improvviso male. Un'altra persona presente nell'appartamento è riuscita a dare l'allarme ai vicini. Le persone intervenute hanno trovato due bambini, di un anno e tre, svenuti e una giovane donna di 23 anni in uno stato di grave malessere.

ADimensione Font+- Stampa

Paura a San Faustino. All’interno di un appartamento su Via Cairoli tra persone si sono sentite all’improvviso male. Un’altra persona presente nell’appartamento è riuscita a dare l’allarme ai vicini. Le persone intervenute hanno trovato due bambini, di un anno e tre, svenuti e una giovane donna di 23 anni in uno stato di grave malessere.

Sul posto sono intervenuti gli uomini del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. I due piccoli e la ragazza sono stati portati all’ospedale di Belcolle. I vigili del fuoco e i carabinieri hanno ricostruito la dinamica dell’accaduto e scoperto di cosa si è trattato: intossicazione da monossido di carbonio. Originato da una stufa a pellet malfunzionante, posta al secondo piano dell’edificio.