Dopo San Pellegrino e La Quercia, ora ci si prepara per Peperino in Fiore

Dopo San Pellegrino e La Quercia, ora ci si prepara per Peperino in Fiore

Il mese lungo e floreale della Tuscia passa anche per Vitorchiano dove ci si prepara per la tre giorni di festa in programma dall’1 al 3 giugno a tema floreale.

ADimensione Font+- Stampa

Dopo San Pellegrino e La Quercia, ora ci si prepara per Peperino in Fiore. Il mese lungo e floreale della Tuscia passa anche per Vitorchiano dove ci si prepara per la tre giorni di festa in programma dall’1 al 3 giugno a tema floreale. L’iniziativa come ogni anno prevede una mostra mercato di piante e fiori, allestimenti florovivaistici ed esposizioni realizzate da aziende artigianali nel cuore del borgo medioevale.

“Il peperino – scrivono gli organizzatori – è una roccia magmatica, tipica delle zone di Vitorchiano e Soriano nel Cimino, dal colore grigio macchiettato, e la festa Peperino in Fiore è un omaggio a questa pietra, impreziosita dalle piante e dai fiori in mostra, una manifestazione che coniuga l’antica tradizione artigianale e artistica locale della sua lavorazione con i colori e i profumi della primavera”.

Lungo il percorso di Peperino in Fiore saranno presenti gli stand espositivi di aziende florovivaistiche e agroalimentari provenienti sia dalla Tuscia sia da altre parti d’Italia. Sono inoltre previste visite guidate nel borgo, sul percorso immerso nel verde sotto la rupe su cui sorge Vitorchiano, un concorso fotografico, spettacoli di artisti di strada, musica, un’area dedicata all’animazione per i bambini e degustazioni di piatti tipici locali all’interno di taverne appositamente allestite.

<iframe src=”https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fpeperinoinfiore%2Fvideos%2F240607669654452%2F&show_text=0&width=560″ width=”560″ height=”315″ style=”border:none;overflow:hidden” scrolling=”no” frameborder=”0″ allowTransparency=”true” allowFullScreen=”true”></iframe>