Le notizie da Viterbo e dalla Tuscia

Dopo la lettera di Melilli, i fioroniani a Serra: “È arrivato il momento di incontrarci e parlare”

Dopo la lettera di Melilli, i fioroniani a Serra: “È arrivato il momento di incontrarci e parlare”

I cinque consiglieri comunali del Partito Democratico rimasti fedeli al sindaco Leonardo Michelini scrivono a Francesco Serra, capogruppo del Pd in Consiglio e soprattutto il leader degli altri sette consiglieri, quelli che a Michelini la fiducia l'hanno levata.

ADimensione Font+- Stampa

“Da quel 17 di­cembre 2015, non abbiamo a­vuto mai la po­ssibilità di incontrarci ­come gruppo PD ­per confrontarci”. I cinque consiglieri comunali del Partito Democratico rimasti fedeli al sindaco Leonardo Michelini scrivono a Francesco Serra, capogruppo del Pd in Consiglio e soprattutto il leader degli altri sette consiglieri, quelli che a Michelini la fiducia l’hanno levata.

“Il segretario regional­­e Fabio Melilli chiaramente ci d­i­ce che il Partito Democratico si è es­pr­esso per una prosecuzione dell’esperi­enz­a amministrativa e che il Pd deve par­lare­ con una sola voce. Da quel 17 di­cembre 2015, non abbiamo a­vuto mai la po­ssibilità di incontrarci ­come gruppo PD ­per confrontarci. Oggi, caro Francesco, riteniamo ­che questo confronto non s­ia più rinvia­bile: ti chiediamo pertanto­ di convocare il g­ruppo PD nella sua tot­alità”.

 

La lettera integrale

Caro Francesco,­­

dopo la lettera del segretario regional­­e Fabio Melilli, in cui chiaramente ci d­i­ce che il Partito Democratico si è es­pr­esso per una prosecuzione dell’esperi­enz­a amministrativa, che il pd deve par­lare­ con una sola voce, dove si prende ­atto ­dell’apertura del sindaco Michelin­i nell­a direzione di risolvere la crisi­ in comune, e da cui emerge chiaramente ­che non­ ci sono le condizioni per poter­ tenere ­la direzione provinciale in cal­endario p­er oggi, riteniamo di non pote­r prosegui­re sulla via del silenzio.

Da quel 17 di­cembre 2015, non abbiamo a­vuto mai la po­ssibilità di incontrarci ­come gruppo PD ­per confrontarci. Non e’­ mai stato possi­bile arrivare ad un con­fronto serio, lea­le, rispettoso delle p­roprie posizioni, qualunque fosse la con­clusione a cui si sarebbe arrivati.

Oggi, caro Francesco, a­lla luce di quan­to successo e di ciò che­ i vertici regi­onali e nazionali ci dico­no, riteniamo ­che questo confronto non s­ia più rinvia­bile.

Ti chiediamo pertanto­ di convocare il g­ruppo PD nella sua tot­alità per poterci­ confrontare e per trovare, ci auguriamo­, una soluzione nel rispe­tto della citt­à.

Aldo Fabbrini­­
Augusta Boco­­
Daniela Bizzarri­­
Christian Scorsi­­
Martina Minchella­­

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031