“Dolcetto o scherzetto?”, con il Jack Daniel’s in mano. “Banda” di adolescenti molesta residenti di Pianoscarano

“Dolcetto o scherzetto?”, con il Jack Daniel’s in mano. “Banda” di adolescenti molesta residenti di Pianoscarano

Una sagra della demenza. Una signora apre la porta, se li trova davanti e dice: "Ragazzi non è aria". La risposta? "Vaffa... vacca". Il tutto in faccia a lei e al suo bambino piccolo, che teneva in braccio.

ADimensione Font+- Stampa

Halloween da incubo a Pianoscarano, dove è andata in scena l’indecenza. Protagonista un gruppetto di ragazzi, intorno ai 18 anni, che hanno pensato bene di rimarcare l’americano “dolcetto o scherzetto?”. Fino a qui niente di strano. Peccato che a tutto ciò, nel suonare i campanelli dei residenti, hanno aggiunto una certa dose di arroganza e insulti. Il tutto aiutato da bottiglie di Jack Daniel’s, il noto whisky, in bella vista ed esibite forse come gesto di spacconeria.

Una sagra della demenza. Una signora apre la porta, se li trova davanti e dice: “Ragazzi non è aria”. La risposta? “Vaffa… vacca”. Il tutto in faccia a lei e al suo bambino piccolo, che teneva in braccio. Qualcuno ha cercato di mandarli via, poi per accelerare la decisione gli ha rovesciato addosso un secchio d’acqua. La reazione? Minacce e insulti.

Il tutto nell’indifferenza di quelli che non sono stati disturbati con il trillo del campanello alla propria porta.