Deraglia treno sulla Roma-Viterbo, Atac apre un’indagine

Deraglia treno sulla Roma-Viterbo, Atac apre un’indagine

Atac ha immediatamente attivato un'indagine interna per accertare le ragioni che hanno condotto un treno della linea Roma-Viterbo, che viaggiava fuori servizio in direzione Roma, senza passeggeri a bordo, allo svio di due carrelli del convoglio di testa.

ADimensione Font+- Stampa

Treno deragliato nella tratta extra-urbana della Roma-Civita-Viterbo, all’altezza di Catalano-Sant’Oreste. Lo comunica Atac, che ha avviato un’indagine interna e un servizio sostitutivo di bus. L’azienda fa sapere che non ci sono feriti: il treno viaggiava fuori servizio, e quindi senza passeggeri, in direzione Roma.

“L’incidente – aggiungono da Atac – si è verificato in prossimità di una curva con limitazione di velocità imposta a 30 km/h e ha provocato l’interruzione del servizio nella porzione di linea interessata”.

I tecnici sono già al lavoro per riattivare la linea il prima possibile. E per ribadire l’importanza della sicurezza di lavoratori e passeggeri, anche dopo il bus andato a fuoco ieri all’altezza dell’uscita del Raccordo di Castel Giubileo, i sindacati stanno cominciando a proclamare mobilitazioni e scioperi. Quello indetto da Faisa-Confail, di 24 ore, è previsto per il 24 aprile.

“Atac ha immediatamente attivato un’indagine interna per accertare le ragioni che hanno condotto un treno della linea Roma-Viterbo, che viaggiava fuori servizio in direzione Roma, senza passeggeri a bordo, allo svio di due carrelli del convoglio di testa.

L’azienda di conseguenza ha attivato un servizio sostitutivo di bus. L’evento è stato gestito in condizioni di massima sicurezza da Atac e non ha avuto nessuna conseguenza. I tecnici dell’azienda sono sul posto per riattivare prima possibile la linea”.

Natale Viterbo