Decadenza Tofani-Moltoni, la questione approda in prima commissione

Decadenza Tofani-Moltoni, la questione approda in prima commissione

Accelerata sulla vicenda decadenza per Maurizio Tofani e Francesco Moltoni. L'argomento arriva sul tavolo della prima commissione, dove sarà discusso questo lunedì 9 marzo. La vicenda è molto intricata e potrebbe nascondere non poche insidie per i protagonisti a vario titolo.

ADimensione Font+- Stampa

L’argomento sta creando un certo avvelenamento del clima all’interno della maggioranza di Leonardo Michelini, come se ne ne fosse ulteriore bisogno. Si tratta della vicenda decadenza che rischia d’interessare a breve i consiglieri di Oltre le mura Maurizio Tofani e Francesco Moltoni.

La questione approda in prima commissione. I consiglieri che fanno parte dell’organo hanno ricevuto da poche ore la convocazione per lunedì 9 marzo alle 11, dove si comunica che nell’ordine del giorno è stata inserita d’urgenza la discussione su questa vicenda.

I due si trovano in questa situazione per una condanna della Corte dei Conti al pagamento di 80mila euro a testa, dovuti al brutto epilogo della vicenda Cev. Non pagando si aprirebbe un contenzioso tra loro e Palazzo dei Priori, che stando alle norme vigenti li porrebbe in una situazione d’incompatibilità con la carica ricoperta e quindi alla decadenza. Ma la vicenda è molto più ingarbugliata. Per ora la notizia è che il tema arriva in commissione, subendo di fatto un’accelerata. Sul piano politico si tratta di un elemento che sta determinando diversi mal di pancia. Moltoni e Tofani infatti hanno contribuito alla vittoria della squadra di Leonardo Michelini, portando in dote i voti raccolti. Oggi rischiano di finire scaricati fuori dal Palazzo, il tutto in una vicenda dai contorni piuttosto complicati. Che rischiano di nascondere non poche insidie.