Dalla Tuscia due dei 25 nuovi Alfieri del Lavoro

Dalla Tuscia due dei 25 nuovi Alfieri del Lavoro

Matteo Francavilla di Orte e Alessandra Poli di Tarquinia premiati dal Presidente Mattarella per gli ottimi risultati ottenuti nel campo scolastico

ADimensione Font+- Stampa

Dal 1961 ogni anno il Presidente della Repubblica incorona 25 Alfieri del Lavoro, ovvero i 25 migliori studenti d’Italia. Eccellenze della scuola nazionale e un vanto per i propri istituti, che ogni anno candidano i loro migliori studenti. Quest’anno sono arrivate oltre 1700 segnalazioni da tutta la Penisola, tra i quali sono stati scelti i 25 migliori e sono stati premiati lo scorso fine settimana dal Presidente Mattarella. Fra di loro ecco spuntare due nomi provenienti dalla Tuscia, unica provincia ad avere una coppia di selezionati quest’anno.

Si tratta di Matteo Francavilla, residente a Orte, e Alessandra Poli, di Tarquinia. Questi i nomi dei due migliori studenti del viterbese, che pochi giorni fa hanno avuto l’onore di essere premiati dal Presidente della Repubblica. Ogni dirigente scolastico aveva la facoltà di segnalare un solo nome, mentre tra i requisiti richiesti agli studenti che hanno sostenuto l’esame di maturità al termine dell’anno scolastico 2015/2016, c’era il diploma di licenza media con la votazione minima di 9 decimi e una media di almeno 8 decimi per ciascuno dei primi quattro anni della scuola superiore.

Tutti i candidati, poi, avrebbero dovuto ottenere un voto di diploma di 100 centesimi, mentre da lì in poi la selezione è stata eseguita in base alla media finale del quadriennio scolastico. L’ortano Francavilla, che ha frequentato il liceo Galilei di Terni, si è diplomato con lode e una media finale del quadriennio di 9,925 (che lo porta nella top 5 dei migliori studenti d’Italia). Alessandra Poli, invece, ha frequentato il Cardarelli di Tarquinia, diplomandosi con 100 e e una media finale del quadriennio di 9,877.

Due ragazzi che rappresentano l’eccellenza scolastica della nostra provincia e di cui speriamo di sentir parlare ancora. Ancora prima della premiazione, però, i due ragazzi del viterbese si sono ritrovati insieme anche nella scelta universitaria. Entrambi, infatti, ora si trovano a Milano, dove frequentano la facoltà di Economia e Finanza dell’Università Bocconi.

Banner
Banner
Banner