Da oggi è possibile accendere i riscaldamenti

Da oggi è possibile accendere i riscaldamenti

Il periodo di accensione è dall'1 novembre al 15 aprile con un orario consentito di 12 ore giornaliere.

ADimensione Font+- Stampa

Nella Tuscia è possibile accendere i riscaldamenti da oggi. Questa data di inizio riguarda, in generale, tutti i comuni che si trovano nella ”zona climatica” contraddistinta dalla lettera ”D” come Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Caltanissetta, Chieti, Firenze, Fermo, Foggia, Forlì, Genova, Isernia, Lanusei, La Spezia, Livorno, Lucca, Macerata, Massa, Matera, Nuoro, Pesaro, Pescara, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Savona, Siena, Tempio Pausania, Teramo, Terni, Vibo Valentia e appunto Viterbo.

Il periodo di accensione è dall’1 novembre al 15 aprile con un orario consentito di 12 ore giornaliere.

Il territorio nazionale è stato suddiviso in sei zone climatiche come indicate nella tabella A allegata al D.P.R. n. 412/’93 (non abrogata dal D.P.R. n. 74/’13) e i comuni che non sono stati inseriti nella tabella o nelle sue successive modifiche ed integrazioni sono disciplinati da apposito provvedimento del sindaco.

Al di fuori dei periodi previsti dalla legge, gli impianti termici possono essere accesi solo in caso di situazioni climatiche che ne giustifichino l’attivazione e comunque con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella consentita in via ordinaria.

 

Decarta racconta la Tuscia