Da 21 giorni Ubertini non ottiene risposte su cinque richieste di accesso agli atti

Da 21 giorni Ubertini non ottiene risposte su cinque richieste di accesso agli atti

Il consigliere di Forza Italia farà un'interrogazione urgente sull'accaduto nel consiglio comunale di oggi

ADimensione Font+- Stampa

Il consigliere di Forza Italia Claudio Ubertini dice basta. Dopo 21 giorni di attesa su cinque richieste di accesso agli atti, il consiglieri di opposizione non ce la fa più e sbotta contro un atteggiamento che ha dell’incredibile. In una normale situazione, infatti, la norma prevede che i consiglieri che fanno richiesta di accesso agli atti, debbano avere i documenti entro un tempo limite di 10 giorni. Dopo le cinque richieste di Ubertini, invece, ne sono passati 21 e ancora i documenti non si vedono.

Il consigliere di Forza Italia ha fatto richiesta per la documentazione di casi piuttosto importanti, come i due project financing delle Terme Inps e dei parcheggi interratti in diverse piazza del centro di Viterbo. Ha chiesto inoltre la documentazione sull’ampliamento in corso accanto all’Iper Conad (ec Leclerc), la progettualità nell’area delle Terme del Paliano e quelli relativi alla demolizione del casaletto sulla Cassia Nord.

Tutti documenti che a oggi il consigliere dovrebbe avere in mano, ma che ancora non è stato possibile reperire. Ubertini è su tutte le furie e oggi presenterà un interrogazione in merito in consiglio comunale. Intanto il forzista non può neanche rivolgersi al segretario generale, in ferie fino al 18 aprile, quindi l’unica strada da percorrere è quella di chiedere con urgenza una spiegazione al consiglio di oggi.

Decarta racconta la Tuscia