Cultura in Gradi, all’Unitus arriva Andrea De Pasquale

Cultura in Gradi, all’Unitus arriva Andrea De Pasquale

Venerdì 23 marzo, all’Unitus tornano ad accendersi i riflettori sugli incontri di 'Cultura in Gradi'. Nell’aula magna del rettorato dell’Università degli Studi della Tuscia, parla agli studenti Andrea De Pasquale, direttore generale della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

ADimensione Font+- Stampa

Venerdì 23 marzo, all’Unitus tornano ad accendersi i riflettori sugli incontri di ‘Cultura in Gradi’. Nell’aula magna del rettorato dell’Università degli Studi della Tuscia, parla agli studenti Andrea De Pasquale, direttore generale della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

“Cultura in gradi – spiega il Prof. Giovanni Fiorentino, direttore del Disucom – è un format aperto alla città che ha l’obiettivo di catalizzare l’attenzione del territorio sulla cultura come alimento vitale quotidiano, attraverso temi e personaggi dissonanti che con la loro competenza e testimonianza operano con altissima qualità nel mondo
della produzione  e dell’animazione culturale diventando modelli professionali di riferimento”.

Il ciclo di incontri, organizzati dalla Prof.ssa Ferreri, hanno l’obiettivo di alzare la temperatura culturale di Viterbo, rivolgendosi a chi si occupa, per studio o lavoro, di dei media e di cultura, ai docenti, agli studenti e a tutti coloro che riconoscono nel prolifico Ateneo viterbese un luogo privilegiato per poter coltivare passioni e alimentare la propria crescita personale.