Cotral fa marcia indietro sull’orario, ripristinato in parte il vecchio calendario

Cotral fa marcia indietro sull’orario, ripristinato in parte il vecchio calendario

Da oggi il nuovo orario degli autobus che prevede il ritorno di molte corse cancellate dal 7 gennaio, mentre sono sparite quelle poco frequentate che non incidono su studenti e lavoratori

ADimensione Font+- Stampa

Alla fine la società di trasporti del Lazio ha capitolato e ha fatto marcia indietro sul nuovo orario dei trasporti, quel cambiamento che dal 7 gennaio scorso aveva aggiunto benzina all’incendio già in atto da settembre. Lo stravolgimento dell’orario ha portato alla cancellazione di circa 200 corse, secondo i comitati studenteschi e dei pendolari, e ha reso la situazione ingestibile anche per gli autisti, ascoltando la campana dei sindacati.

Cotral più volte ha cercato di far capire il senso di quei cambiamenti, dicendo che ci fosse stato un incomprensione fra dirigenza e lavoratori che aveva portato al problema. La giustificazione, però, pare interessasse a pochi e la società è stata più volte convocata a Viterbo per discutere della cosa, prima nella sede della Provincia insieme ai sindaci e ai dirigenti scolastici interessati dal problema e poi in Prefettura.

In entrambe le occasioni le richieste fatte dai presenti si sono indirizzate sulla revisione del nuovo orario. Un progetto al quale avrebbero dovuto partecipare sia le scuole e i comuni interessati dal problema, sia i rappresentanti sindacali dei lavoratori Cotral. Ora quell’incontro c’è stato e pare aver dato i suoi frutti. Da oggi, infatti, torneranno molti dei vecchi orari. Per correggere il tiro sono bastati alcuni aggiustamenti e la soppressione di alcune corse che non dovrebbero però avere ripercussioni sui viaggi dei pendolari.

Con questa soluzione si è cercato di venire incontro sia alle esigenze dell’azienda, che chiedeva alcuni tagli, sia a quelle dell’utenze, che dall’altra parte chiedeva corse puntuali e adeguate alle esigenze di studenti e pendolari. Sono state infatti tagliate quelle corse di cui usufruiva pochissima utenza, mentre altri orari di percorrenza sono stati allungati, visto che gli stessi autisti li definivano impossibili da rispettare.

Da oggi, quindi, studenti e lavoratori dovrebbero avere una vita più facile e dovrebbero poter arrivare in tempo nei luoghi di studio/lavoro e a casa. La società intanto si è impegnata ad agire in tempo reale in caso di nuove problematiche impreviste, mentre si attende l’esito della giornata di oggi per sapere se le modifiche effettuate all’orario sono servite o meno.