Cotral, arrivata la soluzione che si stava aspettando

Cotral, arrivata la soluzione che si stava aspettando

Il nuovo orario riesce a coprire i buchi del precedente e alla riunione in Provincia di ieri si respira aria di distensione

ADimensione Font+- Stampa

Senza dirlo troppo a voce alta, pare che la soluzione sui disagi della Cotral sia stata trovata. Ieri su 264 corse solamente due hanno avuto problemi. Lo ha comunicato l’Ad della società dei trasporti del Lazio, Arrigo Emilio Giana, all’ennesima riunione convocata ieri a Palazzo Gentili, alla presenza dei sindaci dei comuni coinvolti nei problemi, al presidente Mazzola e al consigliere regionale Panunzi.

Una soluzione, quella del cambiamento dell’orario, che pare abbia soddisfatto tutti. Anche i primi cittadini presenti, infatti, hanno constata attraverso gli istituti che i disagi pare siano stati quasi tutti risolti. Aria di distensione quindi dopo tante, troppe, riunioni nelle quali i sindaci non potevano far altro che riportare a Cotral l’entità dei problemi e chiedere soluzioni.

Entusiasta anche la società, che finalmente vede il cielo rischiararsi. Da giungo, inoltre, l’arrivo dei nuovi mezzi. Non 122 come annunciato in precedenza, ma 300 nuovi autobus, grazie a un nuovo stanziamento regionale che gli permetterà di acquistarne 25 al mese. La società ha inoltre annunciato che da oggi terrà aperto un canale di ascolto verso gli istituti della Tuscia, in modo che situazioni come quella degli ultimi due mesi non debbano più ripetersi.

Pace fatta.