Consiglio sull’immigrazione, Michelini: “Prefettura coinvolga territori”

Consiglio sull’immigrazione, Michelini: “Prefettura coinvolga territori”

Immigrazione, maggioranza e opposizione tentano la strada della via comune, ma non sarà facile. Intanto Michelini dice la sua linea: "Serve rispetto per la Prefettura, ma deve coinvolgere territori"

ADimensione Font+- Stampa

Immigrazione, maggioranza e opposizione tentano la strada della via comune, ma non sarà facile. Intanto Michelini dice la sua linea: “Serve rispetto per la Prefettura, ma deve coinvolgere territori”. Questo pomeriggio in Consiglio comunale l’appuntamento straordinario dedicato alla discussione sul tema dell’immigrazione. L’obiettivo del centrodestra, che ne ha richiesto la convocazione, è quello di votare un mandato al sindaco Leonardo Michelini che lo costringa ad essere più duro nei confronti della Prefettura, vera depositaria della gestione della pratica dei migranti.

Le posizioni in campo fino a ieri pomeriggio erano molte, forse troppe. Non solo nella maggioranza, che faticherà a trovare un punto comune, ma anche nell’area di centrodestra. Il centrosinistra cercherà una sintesi poco prima delle 15.30, orario in cui è fissato l’inizio della seduta. Non facile trovarla, anche se Michelini ha già fatto sapere la sua idea e ha comunicato la sua fiducia negli organi di Governo. Difficile che accetti di battere i pugni sul tavolo. “Se vogliamo solo persone eleganti che non hanno bisogno di nulla – ha detto ieri mattina – sappiate che io non sto da quella parte. Bisogna avere rispetto della Prefettura”. Proprio sull’organo territoriale del Governo Michelini è stato comunque critico. “Non può fare bandi come nel passato: ci vuole sinergia”.

Natale Viterbo