Come i paesaggi formano l’immaginario collettivo? Il bando per sei artisti

Come i paesaggi formano l’immaginario collettivo? Il bando per sei artisti

Le residenze degli artisti avverranno in Slovenia e in Italia. In particolare nella prima fase del progetto saranno la Tuscia e il Tigullio, in Liguria, le zone scelte per ospitare i sei.

ADimensione Font+- Stampa

Aperto un bando per sei artisti internazionali under-34, dovranno operare anche nella Tuscia. L’iniziativa ha l’obiettivo di riflettere sugli spazi pubblici nel Mediterraneo. Per questo “Mediterranean Landscapes” ha deciso di aprire le selezioni per giovani di Italia, Belgio, Slovenia, Tuinisia e Libano. Le residenze degli artisti avverranno in Slovenia e in Italia. In particolare nella prima fase del progetto saranno la Tuscia e il Tigullio, in Liguria, le zone scelte per ospitare i sei. Nella seconda fase gli artisti si sposteranno a Ljubiana in Slovenia, dove avranno modo di confrontarsi. “Un itinerario sovranazionale, dunque – spiegano gli organizzatori – che collega tre terre e sei artisti provenienti da paesi diversi e che evidenzierà le caratteristiche del paesaggio Mediterraneo, nel tentativo di creare una geografia comune di punti di riferimento, un’identità condivisa legata alle migrazioni e alle trasformazioni”.

I risultati finali della residenza, per la quale c’è tempo fino all’11 settembre (qui il bando) per candidarsi, verranno presentati nell’ambito della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, Mediterranea 18, che si terrà a Tirana e Durazzo (Albania) nel mese di maggio 2017. Le residenze avverranno tra la fine di ottobre e gli inizi di novembre.

La Villa Ouverte – Mediterranean Landscapes è un progetto collaborativo del Network BJCEM-Biennale des jeunes créateurs de l’Europe et de la Méditerranée, promosso da Arci Nazionale e curato da Giuditta Nelli e Marco Trulli, in collaborazione con A-POIS Art Projects to Overcome Impossible Sites, Pelagica e l’associazione slovena Skuc.

 

Banner
Banner
Banner