Coldiretti: “L’Imu agricola colpisce pesantemente la Tuscia, pronti a una grande manifestazione”

Coldiretti: “L’Imu agricola colpisce pesantemente la Tuscia, pronti a una grande manifestazione”

La Coldiretti ha indetto un'assemblea pubblica presso la Camera di Commercio per aprire un confronto su quello che viene considerato da tutto il mondo degli agricoltori un balzello odioso: l'Imu agricola. Invitati parlamentari, consiglieri regionali e sindaci.

ADimensione Font+- Stampa

Imu agricola, le associazioni di categoria e i cittadini continuano l’azione di protesta contro un balzello ritenuto particolarmente ingiusto. Coldiretti Viterbo comunica che ha indetto un’assemblea pubblica che si terrà lunedì 16 febbraio alle 9,30 – alla sala conferenze della Camera di commercio di Viterbo, in via fratelli Rosselli, 4.

All’assemblea sono stati invitati a partecipare tutti i sindaci dei comuni della Tuscia, nonché i consiglieri regionali e i parlamentari attivi sul territorio.

“Vista la situazione veramente critica che si è creata è necessario ridiscutere dell’intero impianto normativo. Se dall’incontro non otterremo risposte scenderemo in piazza con una grande manifestazione – ha dichiarato il direttore di Coldiretti Viterbo, Ermanno Mazzetti –. L’Imu colpisce pesantemente le imprese agricole, soprattutto nella provincia di Viterbo, dove ci sono disparità sostanziali tra territori che non considerano affatto le mutate situazioni reddituali delle categorie catastali”.

“Per noi in questo momento è fondamentale avere la collaborazione dei sindaci che svolgono il ruolo attivo necessario alla sospensione delle sanzioni per i pagamenti in ritardo e per definire le aliquote Imu previste per i terreni agricoli nel 2015 e a seguire”, ha concluso il presidente di Coldiretti Viterbo, Mauro Pacifici.