Civati spinge LeU lontano da Zingaretti: “Dobbiamo essere coerenti”

Civati spinge LeU lontano da Zingaretti: “Dobbiamo essere coerenti”

Elezioni regionali 2018: Civati auspica che LeU non sostenga Zingaretti e richiama alla coerenza: "Il problema non è solo Renzi".

ADimensione Font+- Stampa

Elezioni Regionali Lazio: Civati vorrebbe che Liberi e Uguali (LeU) non sostenesse Nicola Zingaretti alle elezioni del prossimo 4 marzo. Uno dei fondatori del movimento guidato da Piero Grasso in una intervista pubblicata da Linkiesta.it analizza la fase di avvicinamento alla campagna elettorale e conferma la propensione per una linea che era già stata intrapresa da Sinistra Italiana (anche SI è confluita in LeU) durante l’ultimo congresso regionale: non sostenere la ricandidatura di Nicola Zingaretti alla guida della Regione Lazio.

Già per le elezioni in Lombardia LeU ha comunicato che non sosterrà il candidato del Pd Giorgio Gori “e mi auguro – spiega l’ex democratico Giuseppe Civati – che succeda lo stesso anche nel Lazio con Zingaretti. Dobbiamo stare attenti ad essere coerenti. Non può essere solo Renzi il problema, altrimenti il nostro sembra uno scontro personale”.

Perdere LeU, a livello nazionale pronosticato tra il 7 e l’8% dai sondaggisti, per Zingaretti potrebbe essere un duro colpo. Zingaretti, considerato in netto vantaggio in tutti i sondaggi, potrebbe soffrire la perdita di un movimento che sta interessando la galassia alla sinistra del Partito Democratico. Un centrodestra unito, un’ipotesi però sempre più lontana dopo l’intenzione manifestata da Sergio Pirozzi di non ritirare la propria candidatura che potrebbe spaccare la coalizione, potrebbe infatti insidiare la leadership del presidente uscente.

Anche il Movimento 5 Stelle, pronosticato vicino al 28\30% dai sondaggi dei mesi scorsi, potrebbe inserirsi in questa competizione provando a conquistare la prima Regione nella propria storia.

Titolo
Elezioni regionali 2018 | il no di Civati a Zingaretti
Descrizione
Elezioni regionali 2018: Civati auspica che LeU non sostenga Zingaretti
di