Ciclone Bizzarri: “Rossi bisogna che fa pace col cervello. A Santucci e Frontini si sono scaricate le pile”

Ciclone Bizzarri: “Rossi bisogna che fa pace col cervello. A Santucci e Frontini si sono scaricate le pile”

Punto sulla situazione in consiglio comunale con il consigliere in quota Pd Daniela Bizzarri. Ne ha per tutti, a cominciare dal collega Sergio Insogna che essendo passato alla minoranza, pur essendo stato eletto con Michelini, "deve andare a casa".

ADimensione Font+- Stampa

Punto sulla situazione in consiglio comunale con il consigliere in quota Pd Daniela Bizzarri. Ne ha per tutti, a cominciare dal collega Sergio Insogna che essendo passato alla minoranza, pur essendo stato eletto con Michelini, “deve andare a casa”. La pasionaria fioroniana è impressionata dei toni bassi di Santucci e Frontini: “Forse gli si sono scaricate le pile”. Poi passa a Rossi, il “consigliere a cucù”: “Se uno non ha più voglia può fare altro”.

 

Sergio Insogna è diventato molesto e dispettoso?

“In consiglio comunale bisognerebbe essere educati e rispettosi di tutti. Altrimenti finisce come in Parlamento che mettono cartelli e tirano freccette. Il consiglio sta diventando un far west. Santucci che dice le peggio cose e Insogna che sistematicamente insulta il sindaco”.

Che succede a Insogna?

“Come persona è un grande amico, ha fatto anche un buon lavoro con lo sport. Tutti noi abbiamo delle legittime aspirazioni e vorremmo fare determinate cose ma non tutti le possiamo fare. Probabilmente lui pensava di avere qualcosa di diverso non l’ha avuta e sta reagendo così. Non è stato votato per fare minoranza ma per stare col sindaco Michelini, quando col sindaco non ci stai più vai a casa. La gente l’ha eletto per farlo stare in maggioranza”.

E’ diventato anche un battutista fenomenale?

“Sempre simpatico ma ora è ignorante. A me che dice guardati allo specchio. Mi ci guardo, io il mio lavoro lo faccio”.

La battuta “Fioroni esci da questo corpo” però è stata divertente?

“Qualche giretto da Fioroni ce l’ha fatto anche Insogna, forse si è scordato. Forse prima di preoccuparsi di fare uscire Fioroni da Michelini dovrebbe pensare di farlo uscire dal corpo suo”.

Abbiamo visto ultimamente un Santucci sotto tono, che ne pensi?

“Io pure so rimasta senza parole. Santucci che non parla, la Frontini che non parla è un problema serio. O Santucci si è spremuto tanto all’Isola che non c’è. Qualcuno, a proposito, ha qualche giornale ha sottolineato che noi non c’eravamo. Ma loro ci vengono alle cose che facciamo noi? Comunque stanno troppo zitti, c’è qualche problema.

Sono un po’ spenti tra i banchi dell’opposizione?

“Forse gli si sono scaricate le pile”.

Filippo Rossi, l’abbiamo soprannominato il “consigliere a cucù”, che ne pensi?

“Fate bene, pure Flippo bisogna che fa pace con il cervello. Deve capire cosa fare da grande. Ci vuole un senso di responsabilità da parte di tutti. Se non sei più motivato ti dimetti, vai a fare un’altra cosa. Lui è bravo nel giornalismo, nella cultura. Non è che glielo ha ordinato il dottore di fare il consigliere”.