Christmas Village, pienone o non pienone? Abbiamo cercato di capirci qualcosa

Christmas Village, pienone o non pienone? Abbiamo cercato di capirci qualcosa

Come sta andando il Christmas Village? Il tema è uno dei più discussi in città di questi tempi e anche uno di quelli che fa più discutere. Tifosi di ogni rango e qualità si esibiscono in più o meno sofisticati commenti da social. Nei bar si parla di questo e anche dal parrucchiere (mi dicono). 

ADimensione Font+- Stampa

di Roberto Pomi

Come sta andando il Christmas Village? Il tema è uno dei più discussi in città di questi tempi e anche uno di quelli che fa più discutere. Tifosi di ogni rango e qualità si esibiscono in più o meno sofisticati commenti da social. Nei bar si parla di questo e anche dal parrucchiere (mi dicono). 

Ieri, oltrepassato il Ponte della Madonna, i due giornali cartacei che insistono sul Viterbese sono andati in edicola con visioni “del mondo” divergenti. Il Messaggero ha titolato così: “Christmas Village fa il pienone per l’Immacolata”. Il Corriere di Viterbo cosà: “Freddo e rincari il Christmas Village non fa il pienone”. 

Siamo andati anche noi de La Fune a fare qualche giro ma è difficile, salvo piantonare in maniera stabile la manifestazione, avere un’idea precisa su come sta andando. Con i nostri occhi abbiamo visto che sabato pomeriggio per entrare nella Casa di Babbo Natale c’era il numeretto e il contatore era arrivato a 606 ingressi a 4-5 ore dalla chiusura dell’attrazione. Il Messaggero fornisce un numero sui tre giorni del ponte: 18mila biglietti staccati.

Per capire qualcosa di più abbiamo chiesto a dei ristoratori con affaccio Christmas Village. Il commento è stato questo: “Il Village va forte ma è un po’ diverso rispetto all’anno scorso. I giorni di festa e i weekend sono davvero esplosivi, l’infrasettimanale deserto. L’anno scorso era tutto più omogeneo ma i picchi di presenze di quest’anno non c’erano. C’è da dire che è anche vero che la manifestazione era dieci giorni più corta”.

 

 

 

 

 

 

 

  • pascal91

    È una manifestazione che attira turisti italiani (perlopiù delle zone vicine). Il turismo che porta soldi veri, con gli stranieri (per esempio i giapponesi che fanno molto shopping) sta alla larga da luoghi degradati e maltenuti

  • key

    Chiedi troppo.Viterbo NON ha infrastrutture ricettive per soddisfare un turismo di qualità.Ci stamo lavorando.Tanta buona volontà.Bisogna fare squadra,sistema,sinergia,per attrarre pacchetti di turisti stranieri.
    E poi ci vogliono capitali seri per avviare locali commerciali ed hotel in centro in grado di soddisfare una clientela più esigente e che pretende standards internazionali.
    Eviterei di promozionarla per i torpedoni di fagottari low cost come a Orvieto.
    Meglio pochi ma buoni.
    Purtroppo fuori le mura,a parte le terme,la città è proprio brutta e anonima.
    La via obbligata è recuperare il centro ,in fondo è piccolo.