Christmas Village, Caffeina chiede al Comune: “Ma veramente dobbiamo pensare noi all’albero davanti Palazzo dei Priori?”

Christmas Village, Caffeina chiede al Comune: “Ma veramente dobbiamo pensare noi all’albero davanti Palazzo dei Priori?”

Christmas Village 2017, Fondazione Caffeina scrive al sindaco Leonardo Michelini e alla giunta. Scrive per avere numi su come interpretare la delibera dove si nega la possibilità di utilizzare piazza del Plebiscito per la manifestazione e al tempo stesso si afferma che gli stessi richiedenti, nonostante la possibilità negata, dovranno occuparsi di allestire il tradizionale albero di Natale in loco.

ADimensione Font+- Stampa

Christmas Village 2017, Fondazione Caffeina scrive al sindaco Leonardo Michelini e alla giunta. Scrive per avere numi su come interpretare la delibera dove si nega la possibilità di utilizzare piazza del Plebiscito per la manifestazione e al tempo stesso si afferma che gli stessi richiedenti, nonostante la possibilità negata, dovranno occuparsi di allestire il tradizionale albero di Natale in loco.

Tutto ha avuto inizio con la richiesta, presentata da Fondazione Caffeina, di utilizzo del suolo pubblico in Piazza del Plebiscito e relativa offerta della disponibilità, da parte della Fondazione, ad assumersi l’onere economico e organizzativo della realizzazione (in pieno accordo con l’amministrazione comunale) dell’albero di Natale posizionato tradizionalmente nella stessa. 

Poi la riunione di giunta del 21 agosto dove è stato deciso che l’amministrazione pur ritenendo “di confermare l’utilizzo degli spazi autorizzati per l’Edizione 2016/17, con l’unica variante di Piazza Unità d’Italia (quindi niente piazza del Comune n.d.r.)” ha deliberato “di dare atto altresì che la Fondazione assumerà l’onere economico ed organizzativo della realizzazione, in pieno accordo con l’Amministrazione Comunale, dell’albero di Natale posizionato tradizionalmente in piazza del Plebiscito… ”.

A questo punto la Fondazione scrive per avere chiarimenti sul cortocircuito logico che si è venuto a generare: “Fondazione Caffeina Cultura, nel riscontrare la mancanza di correlazione tra concessione del suolo pubblico di piazza del Plebiscito e onere di allestimento dell’albero di Natale sulla stessa piazza, chiede di conoscere, in tempi brevi anche in considerazione della tempistica dettata dalle aziende che trattano allestimenti natalizi, se il definitivo intendimento della Giunta comunale sia di assegnare comunque a questa Fondazione l’onere economico e organizzativo della realizzazione dell’albero di Natale di piazza del Plebiscito”.

La questione è piuttosto singolare, attendiamo sviluppi.