Che sindaco serve a Viterbo? Scrivi a La Fune

Che sindaco serve a Viterbo? Scrivi a La Fune

Le opinioni che andremo a pubblicare potranno risultare preziose anche alle forze politiche e civiche in campo per maturare le decisioni che andranno a fare nei prossimi mesi. Scriveteci a [email protected] oppure sui nostri social. 

ADimensione Font+- Stampa

Da adesso in poi è tutta campagna elettorale. Si sono aperte le danze del grande show che porterà i viterbesi a eleggere il nuovo sindaco della città e la rispettiva maggioranza. Una faccenda importantissima che sarà importante non banalizzare e all’interno della quale cercheremo di guardare con attenzione per informare i nostri lettori.

Fondamentale andare a votare, questo ci teniamo a dirlo e sottolinearlo. L’assenteismo infatti è la peggiore forma di protesta verso una politica che evidentemente ha perso la propria credibilità. Non andare a votare infatti significa favorire le forze politiche e i personaggi politici che hanno strutturato un voto di clientela. Un voto ottenuto in cambio di favori. Un meccanismo illegale ma purtroppo esistente. I “clientes” vanno a votare per “ringraziare” il loro riferimento politico. Meno persone vanno a votare e più questi voti di clientela decidono tutto e quindi si rischia che i peggiori, quelli che usano la cosa pubblica per costruire consenso, vengano premiati dall’assenteismo.

Fatte queste premesse vi chiediamo di scriverci che caratteristiche dovrebbe avere secondo voi il prossimo sindaco di Viterbo. Le opinioni che andremo a pubblicare potranno risultare preziose anche alle forze politiche e civiche in campo per maturare le decisioni che andranno a fare nei prossimi mesi.

Scriveteci a [email protected] oppure sui nostri social. 

 

Decarta racconta la Tuscia