C’era una volta una Pantera Nera, che viveva nelle campagne delle Tuscia

C’era una volta una Pantera Nera, che viveva nelle campagne delle Tuscia

Sarebbe stata avvistata qualche anno fa più di una volta da più di una persona. In particolare, tra gli altri, dal cacciatore Ercole Colnago, conosciuto in zona come Ercolino e dal “poro” Giovanni.

ADimensione Font+- Stampa

C’era una volta una Pantera Nera, che viveva nelle campagne delle Tuscia. In zona Vejano, principalmente, dove sarebbe stata avvistata qualche anno fa più di una volta da più di una persona. In particolare, tra gli altri, dal cacciatore Ercole Colnago, conosciuto in zona come Ercolino e dal “poro” Giovanni. I due sono protagonisti di un documentario girato nel 2013 da Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis nel quale raccontano i loro avvistamenti nelle campagne, le stragi di pecore e la paura nell’incontro con la “belva nera”.

Proprio così si chiama il lavoro che poi racconta anche i tentativi fatti per ritrovarla e lo scetticismo del falconiere Enzo Arcioni. “Ogni anno in inverno ci sono questi avvistamenti, ma non si trovano mai. Che fine fanno ogni anno? Le tracce che si trovano indicano che si tratti di altri animali”. Per cercarla è arrivato in zona anche Tony Scarf qualche anno fa, ex attore in alcuni film con Tomas Milian ed esperto di felini.

Di avvistamenti nella Tuscia ce ne sono stati tanti comunque, anche nella zona di Viterbo, sulla Cassia Nord. Nel 2013 Carabinieri, Forestale e Vigili del Fuoco furono coinvolti in una caccia alla pantera, infruttuosa, dopo la segnalazione di alcuni cittadini.

Il documentario, prodotto da Coda Rosa Film, è su Vimeo.

Banner
Banner
Banner