Centrale Enel di Montalto, prorogata al 3 febbraio la scadenza di consegna dei progetti di riqualificazione

Centrale Enel di Montalto, prorogata al 3 febbraio la scadenza di consegna dei progetti di riqualificazione

Hanno partecipato al consiglio comunale anche il responsabile Business Development Italia e Russia di Enel Global Generation, Marco Fragale, e il responsabile affari territoriali Enel Area Centro, Fabrizio Iaccarino, che hanno risposto alle domande dei consiglieri comunali e dei cittadini presenti in sala per raccontare il progetto.

ADimensione Font+- Stampa

Centrale di Montalto di Castro, il Comune guidato dal sindaco Sergio Caci si ritaglia un ruolo di primo piano nella valutazione dei progetti di riqualificazione.

Questa settimana il consiglio comunale ha aperto una discussione sulla presa d’atto del protocollo d’intesa tra Comune di Montalto ed Enel Produzione, inerente proprio il futuro del sito industriale di Pian de Gangani. La scadenza di consegna della manifestazione di interesse vincolante, unitamente agli elaborati tecnici e all’offerta economica vincolante per rilevare l’area, è stata prorogata al 3 febbraio del prossimo anno per i siti di Montalto di Castro e Porto Tolle.

L’incontro è stato l’occasione per illustrare alla cittadinanza e all’imprenditoria locale il bando lanciato dall’azienda energetica e per far conoscere le prossime tappe che porteranno alla nuova vita dell’area, nell’ambito del Progetto Futur-e.

Hanno partecipato al consiglio comunale anche il responsabile Business Development Italia e Russia di Enel Global Generation, Marco Fragale, e il responsabile affari territoriali Enel Area Centro, Fabrizio Iaccarino, che hanno risposto alle domande dei consiglieri comunali e dei cittadini presenti in sala per raccontare il progetto. L’appuntamento ha permesso anche di evidenziare i contenuti del protocollo.

Il Comune ha richiamato l’impegno delle parti affinché la riqualificazione della centrale determini un reale impulso economico e sociale del territorio, mediante la scelta di soluzioni compatibili con la vocazione del sito e iniziative volte a favorire il coinvolgimento dell’imprenditoria locale.

Il Comune di Montalto di Castro farà parte della commissione giudicatrice che analizzerà le proposte progettuali. In tale contesto le parti hanno individuato alcuni possibili ambiti di maggiore interesse per lo sviluppo delle idee progettuali.

In particolare sono stati individuati quello agroalimentare, turistico-ricettivo, culturale, industriale innovativo (start up, incubatori di nuove imprese, ricerca e sviluppo, logistico, sportivo), mentre sono da ritenersi come non ininsediabili e non compatibili gli ambiti legati ad attività di gestione, trattamento e smaltimento rifiuti (anche sperimentali), o impianti per la produzione di energia elettrica di qualsiasi tipo.

Banner
Banner
Banner