Case per i terremotati, Palazzo dei Priori sposa l’iniziativa di Viterbo Civica e Stay Tuscia

Case per i terremotati, Palazzo dei Priori sposa l’iniziativa di Viterbo Civica e Stay Tuscia

Il Comune di Viterbo (assessorato allo Sviluppo Economico) sostiene e condivide l'iniziativa lanciata da Viterbo Civica e raccolta dall'associazione Stay in Tuscia, per aiutare le persone che si trovano nei territori colpiti dal terremoto.

ADimensione Font+- Stampa

Il Comune di Viterbo (assessorato allo Sviluppo Economico) sostiene e condivide l’iniziativa lanciata da Viterbo Civica e raccolta dall’associazione Stay in Tuscia, per aiutare le persone che si trovano nei territori colpiti dal terremoto.

“Un’iniziativa che parte principalmente dal cuore di alcuni viterbesi – ha sottolineato l’assessore Sonia Perà – e si concretizza con l’ospitare chi, in questo momento, vive sulle proprie spalle il dramma del terremoto. Un’idea meritevole di condivisione e sostegno quella proposta da Viterbo Civica, in collaborazione con Stay in Tuscia. Per questo il mio assessorato metterà a disposizione una mail [email protected]comune.viterbo.it alla quale far pervenire la disponibilità da parte di strutture ricettive del nostro territorio a ospitare persone colpite dal terremoto.

Il Comune inoltre, attraverso il proprio Ufficio Stampa, provvederà alla diffusione mediatica di questa iniziativa, in modo da garantire una capillare ed efficace promozione e un’ampia visibilità, affinché tale notizia possa mettere in pratica il prima possibile questa iniziativa di solidarietà. Mi rivolgerò inoltre all’assessore Tofani affinché anche il gruppo comunale di Protezione Civile e le altre associazioni impegnate in questa difficile situazione siano informate e si facciano anch’esse portavoce dell’iniziativa”.

“Viterbo Civica ha trovato immediatamente la disponibilità e il supporto dell’associazione Stay in Tuscia – ha spiegato il presidente Lucio Matteucci -: appena contattata non ha esitato a offrire la propria collaborazione. Ieri, anche il Comune di Viterbo, per il tramite dell’assessore Perà, ha confermato di voler sostenere questa nostra idea. Viterbo Civica ha recentemente donato i suoi averi, circa mille euro, al comune di Amatrice. Ma non ci basta. Per questo siamo tutti d’accordo nel voler fare di più per questa povera gente. Abbiamo anche la possibilità di mettere a disposizione due case, di cui una in campagna. L’associazione Stay in Tuscia, con i propri associati, che mi sento di ringraziare, farà il resto. Faccio un appello inoltre ai privati: chiunque volesse mettere a disposizione gratuitamente delle proprietà per questa causa potrà lasciare i propri recapiti alla mail [email protected] “.

“Da oggi fino a metà febbraio – ha spiegato Roberto Garrafa, presidente dell’associazione Stay in Tuscia – metteremo a disposizione parte delle strutture degli associati alle persone dei comuni colpiti dal terremoto. In questo momento di grande emergenza ognuno dovrebbe dare il proprio contributo. Noi possiamo ospitare queste povere persone. Ci auguriamo che altri proprietari o gestori di strutture ricettive si aggiungano nei prossimi giorni”.

Banner
Banner
Banner