Carlo Mancini a Gijòn per il “Krav Maga’ s Living Legend”

Carlo Mancini a Gijòn per il “Krav Maga’ s Living Legend”

Saranno presenti i massimi esponenti israeliani del Krav Maga, vere e proprie leggende, che hanno fatto la storia di questa disciplina nel mondo.

ADimensione Font+- Stampa

Carlo Mancini, Commissario Tecnico FIKM (Federazione Italiana Krav Maga) e Responsabile Tecnico del Centro Federale “Krav Maga Viterbo” il 15 settembre volerà in Spagna, a Gijòn, per partecipare al “Krav Maga’ s Living Legend ”, il più grande evento sul Krav Maga mai organizzato in Europa.

Saranno presenti i massimi esponenti israeliani del Krav Maga, vere e proprie leggende, che hanno fatto la storia di questa disciplina nel mondo. HAIM GIDON, Co-fondatore e attuale Presidente della IKMA (Associazione Israeliana Krav Maga), uno dei primissimi allievi e collaboratore di fiducia di Imi Lichtenfeld negli Anni ’60. Attualmente 10° dan, il livello più alto in assoluto nel Krav Maga.

YIGAL ARBIV e STEVE MOSHE, entrambi 5° dan, eccellenze della IKMA GIDON SYSTEM.
KFIR ITZHAKI, istruttore dei reparti speciali israeliani, “L’Eroe di Rishon”, decorato per aver neutralizzato un terrorista armato di coltello a Rishon nel novembre 2015.

AVIVIT COHEN, 5° dan, considerata la migliore istruttrice donna di Krav Maga a livello mondiale. Fondatrice e Responsabile Tecnica di Smart Fight Krav Maga. L’evento inizierà venerdì 15 settembre con una mostra fotografica su Imi Lichtenfeld, il fondatore del Krav Maga e sull’ indipendenza di Israele. Seguirà una conferenza stampa di presentazione.

Sabato 16 e domenica 17 avranno luogo i seminari con i maestri israeliani. Domenica sera si terrà la festa di fine evento nel locale più esclusivo di Gijòn, riservato per l’occasione.

“Ringrazio Armando Carriles, Fondatore e Responsabile Tecnico di “Krav Maga Gijòn”, per avermi invitato a questo evento straordinario. Per me è un grande onore poter condividere il tatami con chi ha fatto la storia del Krav Maga.” Queste le parole di Mancini, che prosegue: “Cercherò di fare tesoro di questa esperienza e di metterla a disposizione dei miei allievi e di chi vuole imparare questa meravigliosa disciplina”.