Capolavori a confronto: Alessi scova ad Acquapendente pregiate repliche di opere di Raffaello

Capolavori a confronto: Alessi scova ad Acquapendente pregiate repliche di opere di Raffaello

Al Museo di Acquapendente scovate alcune opere, di pregiatissima fattura, che risultano imitazioni o repliche di opere di Raffaello. A lanciare la provocazione è Andrea Alessi, da pochi giorni e per un anno direttore scientifico del Museo della Città di Acquapendente.

ADimensione Font+- Stampa

Capolavori a confronto: al Museo di Acquapendente scovate alcune opere, di pregiatissima fattura, che risultano imitazioni o repliche di opere di Raffaello. A lanciare la provocazione è Andrea Alessi, da pochi giorni e per un anno direttore scientifico del Museo della Città di Acquapendente.

“Giornata fortunata oggi” scrive su Facebook dopo aver postato le foto dei capolavori originali e replicati\copiati trovati nel museo cittadino. “Lancio la provocazione – aggiunge – guardate cosa ho scovato. Si tratta di una copia o di una replica di Giulio Romani, Penni o altri dall’opera di Raffaello detta ‘Madonna del Divino amore’. Il punto è che la qualità pare davvero altissima. Sempre Raffaello. A destra quello originale, a sinistra la versione di Acquapendente. Anche in questo secondo caso la qualità è davvero molto alta. A voi i giudizi”.

Ecco il confronto tra opere originali e non. La prima è conservata a Napoli al Museo di Capodimonte, la seconda al Kunsthistorisches Museum di Vienna. A confronto anche opere di Algardi, ospitate sia a Acquapendente che a Roma presso la Galleria Doria Pamphilij.