Capitale della cultura: il Comune invita la Città ad un incontro pubblico

Capitale della cultura: il Comune invita la Città ad un incontro pubblico

Dopo gli schiaffi presi e dati nel recente passato, per Viterbo capitale della cultura 2018, il Comune si apre al confronto con le realtà del territorio.

ADimensione Font+- Stampa

Dopo gli schiaffi presi e dati nel recente passato, per Viterbo capitale della cultura 2018, il Comune si apre al confronto con le realtà del territorio. Il prossimo 3 maggio in Sala Regia, a Palazzo dei Priori, nell’ambito di una giornata di consultazione aperta al pubblico, dedicata alla candidatura della città dei papi gli assessori alla cultura e al turismo Antonio Delli Iaconi e Giacomo Barelli hanno lanciato un invitato aperto gli operatori culturali, i politici, le associazioni, gli artisti e anche gli amministratori dei comuni vicini. “L’obiettivo di questo incontro – hanno aggiunto gli assessori Delli Iaconi e Barelli – è quello di costituire un centro di ascolto aperto a tutti, per portare avanti un percorso, al termine del quale giungere a un progetto condiviso con la città”.

Insomma, il Comune di Viterbo dopo l’annuncio del possibile affidamento della regia della candidatura a Vittorio Sgarbi, cerca di acquisire un’investitura “popolare”. I risultati disastrosi della candidatura “di palazzo” del 2015 infatti hanno spinto l’amministrazione a rivedere la propria strategia. Si tratta del primo reale invito al confronto con le realtà attive della Città, dopo anni di schiaffi. La presenza all’incontro del 3 maggio in sala Regia va confermata entro il 28 aprile all’indirizzo [email protected], in quanto risponderanno?

Decarta racconta la Tuscia