Capitale della cultura, ecco logo e slogan

Capitale della cultura, ecco logo e slogan

La candidatura di Viterbo a capitale italiana della cultura è pronta. Sarà inviata al ministro il 31 marzo. Ecco lo slogan e la descrizione del logo.

ADimensione Font+- Stampa

Viterbo capitale italiana della cultura, è tutto pronto. Il comitato scientifico ha portato a termine il proprio lavoro. Questo sabato le ultime limature da parte del coordinatore Claudio Margottini. C’è anche il logo e lo slogan.

Il logo

Il primo consiste nella scritta Viterbo in grande, con in piccolo “capitale italiana della cultura”. Tutto su sfondo rosso cardinalizio. La “o” del nome della città è una sintesi tra l’indicatore di Google Maps e il quadrifoglio degli elementi architettonici di palazzo dei papi.

Lo slogan

Lo slogan scelto, secondo indiscrezioni, suona così: ”Viterbo terra del dialogo, cammino della bellezza”.

L’idea progettuale

Viterbo punta sulla sua storia secolare, fatta di intreccio di popoli. Al centro il Rinascimento, momento di grande importanza del capoluogo della Tuscia. Al momento non è trapelato molto, ma il calendario di eventi ipotizzato risulta piuttosto ricco e variegato. Con uno spazio anche per la tradizione della Macchina di Santa Rosa, recentemente diventata patrimonio immateriale dell’Umanità.

La procedura per l’ottenimento del titolo

Il Comune di Viterbo invierà al Ministero dei Beni Culturali la domanda di candidatura il 31 marzo, l’ultimo giorno utile. A questo punto si aprono i lavori della commissione che, entro la fine di aprile, selezionerà un massimo di 10 progetti finalisti, che verranno chiamati a presentare un secondo, dettagliato e approfondito dossier di candidatura entro il 30 giugno. Tra questi la giuria proporrà al ministro dei Beni Culturali due città capitali italiane della cultura rispettivamente per il 2016 e il 2017, che godranno ciascuna di un finanziamento fino a un milione di euro per la realizzazione delle attività.