Caos cultura: Buzzi vs 5 Stelle. Poi Delli Iaconi, che viene smentito dalle carte

Caos cultura: Buzzi vs 5 Stelle. Poi Delli Iaconi, che viene smentito dalle carte

Tra l’altro, sul tema, l’assessore alla cultura avrebbe fatto delle dichiarazioni che non trovano rispondenza sulle carte.

ADimensione Font+- Stampa

Buzzi replica ai 5 Stelle: “Comportamento dell’amministrazione deplorevole due volte”. Poi le dichiarazioni di Delli Iaconi, smentite dalle carte. Il consigliere di Fratelli d’Italia Luigi Buzzi non ci sta e non condivide la lettura fatta dal Movimento 5 Stelle in merito alla delibera che assegna gli spazi a Caffeina Winter e alla mezza marcia indietro fatta dalla giunta.

“Primo – rivendica Buzzi – il M5S NON ha tirato fuori affatto il problema Caffeina Winter, non conosceva nemmeno la delibera! Poi – aggiunge – caro M5S il comportamento dell’amministrazione è deplorevole due volte: per averci provato e per aver fatto marcia indietro con una toppa peggio del buco!” Intanto Buzzi ha richiesto all’assessore Delli Iaconi il perché dell’urgenza con la quale è stata approvata la prima delle due delibere. “Aspetto ancora i documenti – conclude – che devono giustificare l’urgenza della delibera”.

Tra l’altro, sul tema, l’assessore alla cultura avrebbe fatto delle dichiarazioni che non trovano rispondenza sulle carte. Avrebbe dichiarato a La Tua Etruria (qui), infatti, che lui non sarebbe mai stato favorevole alla delibera tanto da averne preteso la modifica. “Quella delibera – ha detto a Teresa Pierini – è stata approvata mentre non ero presente e ovviamente non era accettabile. Ne ho preteso la correzione su alcuni punti fondamentali”. Nella delibera, però, c’è scritto sia il nome del proponente sia i nomi dei presenti alla discussione. Sorpresa: il proponente della delibera 62 è proprio Antonio Delli Iaconi, che tra l’altro risulterebbe tra i presenti della seduta. E non potrebbe che essere così, essendo lui, almeno sulla carta l’assessore alla cultura.