Canile, Amici Animali attacca il Sindaco: “Mai ricevuti nonostante vi regaliamo 280mila euro all’anno”

Canile, Amici Animali attacca il Sindaco: “Mai ricevuti nonostante vi regaliamo 280mila euro all’anno”

L’associazione Amici animali scrive a Michelini: “Il canile di Bagnaia è stato vergognosamente abbandonato dall’amministrazione. Non ci avete mai ricevuto nonostante vi abbiamo fatto risparmiare 280.000€ all’anno”.

ADimensione Font+- Stampa

L’associazione Amici animali scrive a Michelini: “Il canile di Bagnaia è stato vergognosamente abbandonato dall’amministrazione. Non ci avete mai ricevuto nonostante vi abbiamo fatto risparmiare 280.000€ all’anno”. Una lettera quella scritta da Elvia Ricci Viglino, presidente dell’associazione che gestiva la struttura, che denuncia la lontananza da parte del Comune. “Signor sindaco, voglio documentarla prima di prendere decisioni drastiche dettate dalla delusione e dalla rabbia”.

Il canile di Bagnaia in questo momento è stato chiuso e i cani vengono quindi portati in strutture private. “Al canile di Bagnaia – aggiunge – vergognosamente abbandonato dalla pubblica amministrazione, ci è stato imposto dal mese di maggio di scaricare gli escrementi dei cani in sacchi idonei posizionati all’ingresso del canile, e mai ritirarti nei tempi giusti”.
L’associazione ha dovuto anche comprare mascherine per i visitatori e anti parassitari a spese proprie. “Questi – ancora Elvia Ricci Viglino – sono solo una piccola parte dei problemi che i numerosi funzionari che si sono succeduti ci hanno lasciato. Un ringraziamento a lei e alla sig.ra Ciambella per non aver mai ricevuto l’unica Associazione animalista che per anni ha lavorato gratuitamente e vi ha regalato 280.000€ all’anno per aver fatto adottare dai privati 280 cani che avrebbero gravato sulle casse della pubblica amministrazione”.

Banner
Banner
Banner