Bus, stop alle fermate a Belcolle? Disservizio scongiurato

Bus, stop alle fermate a Belcolle? Disservizio scongiurato

Fine del parcheggio selvaggio impunito a Belcolle. Le autorità competenti hanno scongiurato la protesta degli autisti Francigena, intenzionati a sospendere le fermate all'interno della zona dell'ospedale. Perché stanchi di rimanere bloccati da auto in sosta fuori dalle apposite strisce.

ADimensione Font+- Stampa

Francigena 02nFine del parcheggio selvaggio all’ospedale di Viterbo. Dopo la notizia dell’agitazione degli autisti dell’autobus, intenzionati a non effettuare le soste all’interno dello spazio di Belcolle dal primo novembre, le autorità competenti sono intervenute e hanno messo nero su bianco le disposizioni necessarie a risolvere il problema.

Quindi sarà garantito il transito degli autobus della linea 11 presso la piastra tecnologica dell’ospedale Belcolle. Lo conferma l’assessore alla mobilità e al traffico Alvaro Ricci, dopo il recente colloquio avuto con il commissario straordinario Asl di Viterbo Luigi Macchitella.

”A causa dell’inciviltà di alcuni automobilisti – ha spiegato l’assessore di Palazzo dei Priori – si sono verificati disagi per la circolazione degli autobus della linea 11. Disagi provocati dalla sosta di autovetture al di fuori degli stalli consentiti, in particolar modo nelle carreggiate di transito, sia presso la piastra tecnologica che vicino al complesso di malattie infettive, con conseguenti ritardi della linea del trasporto pubblico urbano. Mercoledì mattina il commissario straordinario Asl Macchitella, che ringrazio a nome dell’amministrazione e soprattutto a nome di quelle persone che, per necessità, si servono dell’autobus per raggiungere il complesso ospedaliero, ha firmato un’importante ordinanza per la disciplina del traffico e della viabilità nell’area di pertinenza dell’ospedale di Belcolle”.

Dal 22 ottobre infatti, si legge nell’ordinanza Asl, si fa divieto assoluto di parcheggiare i mezzi al di fuori degli spazi autorizzati. Le auto che intralceranno la viabilità verranno rimosse coattivamente con oneri a carico del possessore.

“Un ringraziamento voglio rivolgerlo anche agli autisti della Francigena che, nonostante le difficoltà incontrate a causa di auto parchggiate fuori posto – ha aggiunto l’assessore Ricci – hanno comunque garantito il servizio, consentendo la salita e la discesa dei passeggeri all’interno dell’area della struttura ospedaliera.

Spero non ci sia più bisogno di metodi coercitivi e che tutti i proprietari delle vetture possano parcheggiare all’interno degli spazi autorizzati. In caso contrario, interverranno gli agenti di polizia locale per il successivo provvedimento sanzionatorio e l’immediata rimozione”.