Buon compleanno Coldiretti, una grande assemblea per i 70 anni

Buon compleanno Coldiretti, una grande assemblea per i 70 anni

Settanta anni e non sentirli. La Coldiretti di Viterbo spegne le candeline, con un'assemblea provinciale strapartecipata nella splendida cornice del rettorato Unitus.

ADimensione Font+- Stampa

Settanta anni e non sentirli. La Coldiretti di Viterbo spegne le candeline, con un’assemblea provinciale strapartecipata nella splendida cornice del rettorato Unitus.

“Da sempre al servizio di produttori e consumatori”, per dirla con le parole del presidente Mauro Pacifici. “Siamo tonici, non stanchi e pronti per rimboccarci le maniche e affrontare le sfide di domani”, le parole in pieno stile Coldiretti del direttore Alberto Frau. Più volte i discorsi dei due uomini al vertice dell’associazione di categoria sono stati interrotti dagli applausi.

Orgoglio per le battaglie che hanno permesso a Coldiretti di ottenere importanti risultati per gli imprenditori del settore, come l’abolizione dell’Imu e dell’Irap. E il ribadire di uno filosofia potente e all’avanguardia per questi tempi: “Mettiamo al centro l’uomo”.

Presenti all’appuntamento il segretario generale Vincenzo Gesmundo e il presidente della federazione Lazio David Granieri. Hanno parlato di futuro e tratteggiato il ruolo di Coldiretti al suo interno. L’assessore regionale all’Agricoltura Carlo Hausmann ha parlato dell’importanza della filiera corta e del successo conquistato sul campo dall’iniziativa Campagna Amica.

Commovente il ricordo del fondatore Paolo Bonomi. “Ci ha insegnato a custodire la terrà e di impegnarci a produrre cibi sani. Così come ci ha insegnato a batterci per l’interesse delle imprese che rappresentiamo”, così il presidente Moncalvo.

A fare gli onori di casa il rettore Alessandro Ruggieri. Presenti tante autorità del territorio. Dal prefetto Rita Piermatti al senatore Ugo Sposetti, passando per i consiglieri regionali Enrico Panunzi, Riccardo Valentini e Daniele Sabatini, il deputato Alessandro Mazzoli, il presidente della Camera di Commercio Domenico Merlani e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Presente il sindaco Leonardo Michelini e primi cittadini provenienti da diversi comuni della Tuscia.

coldiretti 70 1