Bullicame, questa settimana i lavori di sistemazione del pozzo San Valentino

Bullicame, questa settimana i lavori di sistemazione del pozzo San Valentino

Dovrebbe essere questa la settimana buona per vedere concretizzarsi i lavori sul pozzo San Valentino, necessari per ridare fiato al Bullicame.

ADimensione Font+- Stampa

BullicameIl Bullicame dovrebbe tornare in forze a breve. La Regione Lazio ha infatti approvato il progetto di chiusura della falla aperta all’interno del pozzo San Valentino. Progetto presentato dai geologi Roberto Troncarelli (presidente dei geologi della Regione Lazio) e Giuseppe Pagano (direttore della miniera del Bullicame).

L’ok non è stato ancora notificato a Palazzo dei Priori, ma con ogni probabilità tutti gli incartamenti arriveranno in via Ascenzi numero 1 già da questa mattina. I lavori sono dati per prossimi, si parla di questa settimana. Serviranno 3-4 giorni per realizzare il progetto, che consiste nell’introduzione all’interno del pozzo di sabbia quarzosa e basaltina trattata. Con l’inserimento di un’importante quantità di questo materiale si punterebbe a ”soffocare” l’attuale pressione, creando una barriera. Tutto ciò dovrebbe garantire un ritorno delle giuste condizioni per riportare l’acqua termale del Bulicame al livello di sfioro.

Attualmente il Bullicame vive in una situazione disastrosa, nonostante il Comune abbia disposto l’attivazione della pompa per il pescaggio in profondità dell’acqua.

In sostanza i lavori sul pozzo San Valentino hanno alterato la pressione interna al bacino termale determinando un vero e proprio collasso della “callara”. L’acqua è scesa di circa 40 centimetri rispetto al livello di sfioro, l’altezza necessaria per andare a riempire le vasche.

Così dal pomeriggio del 25 novembre il parco termale è rimasto a secco.