Bullicame, atteso in queste ore l’ok della Regione per sistemare il pozzo San Valentino

Bullicame, atteso in queste ore l’ok della Regione per sistemare il pozzo San Valentino

La Regione Lazio ha terminato l'esame del progetto per la sistemazione del pozzo San Valentino. Al suo interno si è aperta, durante dei lavori di ripulitura, una falla che ha determinato l'affossamento della "callara".

ADimensione Font+- Stampa

bullicameLa “callara” potrebbe riprendersi a breve, anche se il condizionale è d’obbligo. La Regione Lazio ha esaminato il progetto elaborato dai geologi Roberto Troncarelli (presidente dei geologi della Regione Lazio) e Giuseppe Pagano (direttore della miniera del Bullicame), per la sistemazione della falla aperta all’interno del pozzo San Valentino.

Falla, venutasi a originarsi durante dei lavori di ripulitura dello stesso, lo scorso 25 novembre. Già in queste ore dovrebbe arrivare l’ok ufficiale per dare esecuzione ai lavori necessari. Lavori che dovrebbero concludersi nell’arco di una giornata e con i quali si punta a ricreare quelle condizioni di pressione originarie e necessarie per riportare l’acqua all’interno della sorgente del parco del Bullicame.

Non è detto che con questo intervento si riesca effettivamente a centrare l’obiettivo. Magari le cose potrebbero andare bene per qualche tempo, per poi precipitare di nuovo. La questione infatti è molto delicata e qualora il progetto attuale dovesse fallire, sarebbe necessario optate per ben altro tipo d’intervento. Non rimane che attendere, incrociando le dita.

Intanto le pozze libere del Bullicame sono inservibili dal 25 dicembre scorso, un mese e mezzo.