Botte tra impiegati del Comune di Viterbo, l’imbarazzante silenzio sulla vicenda

Botte tra impiegati del Comune di Viterbo, l’imbarazzante silenzio sulla vicenda

Due dipendenti del Comune di Viterbo arrivano alle mani e finiscono al Pronto Soccorso. Scene di ordinaria follia, verrebbe da dire. Il fatto di cronaca, registrato nella mattina di giovedì, tiene banco in città.

ADimensione Font+- Stampa

Due dipendenti del Comune di Viterbo arrivano alle mani e finiscono al Pronto Soccorso. Scene di ordinaria follia, verrebbe da dire. Il fatto di cronaca, registrato nella mattina di giovedì, tiene banco in città.

Prima le parole grosse, poi le botte, la caduta a terra e la testa battuta. I colleghi intervenuti per mettere fine alla lite. Poi il Pronto Soccorso, gli esami di accertamento e cinque giorni di prognosi. Scene da osterie dei tempi andati.

Un fatto grave, che mette in evidenza il livello a cui è arrivata la situazione dentro gli uffici comunali. Una vicenda che getta discredito sul Comune di Viterbo. Assurdo che due stipendiate pubbliche possano permettersi un comportamento del genere. Incredibile che in una situazione generale così complicata, con alti livelli di disoccupazione e con gente costretta a lavorare per poche centinaia di euro al mese, possa esserci chi – garantito sotto molti punti di vista – ripaghi così.

Sulla vicenda il silenzio assordante di tutti. L’augurio che il prossimo sindaco di Viterbo riesca a risolvere i tanti problemi che si sono annodati negli anni all’interno del personale del Comune di Viterbo. E ci auguriamo che nei confronti delle due persone in questione siano presi seri ed esemplari provvedimenti. Per il rispetto dei cittadini e della città.