“Bilancio lacrime e sangue”: si cercano 1,8 milioni da tagliare

“Bilancio lacrime e sangue”: si cercano 1,8 milioni da tagliare

Sarà un bilancio lacrime e sangue, da tagliare ci sono quasi 2 milioni di euro. La bomba sul bilancio arriva così, non come un fulmine a ciel sereno perché le nubi erano già dense sopra le nostre teste, ma quasi.

ADimensione Font+- Stampa

Sarà un bilancio lacrime e sangue, da tagliare ci sono quasi 2 milioni di euro. La bomba sul bilancio arriva così, non come un fulmine a ciel sereno perché le nubi erano già dense sopra le nostre teste, ma quasi.

La voce gira da un po’ negli ambienti di Palazzo dei Priori e troverebbe conferma in alcune esternazioni del Ragioniere Capo del Comune di Viterbo riportate da Paolo Moricoli durante Sbottonati: per l’esattezza dovrebbero essere 1,8 milioni di euro da tagliare rispetto al bilancio del 2016. Una cifra significativa che fa dipingere come “lacrime e sangue” il documento di programmazione economica del 2017.

L’economia di Viterbo potrebbe godere però di una boccata di ossigeno, grazie al bando delle periferie del Governo tramite il quale il Comune di Viterbo avrebbe ottenuto 17,5 milioni di euro per la riqualificazione del Poggino e di santa Barbara. Tanti soldi sui quali però c’è un grosso punto di domanda. Viterbo è infatti 91esimo e qualora il Governo dovesse tagliare il finanziamento di 2,1 miliardi di euro, i lavori potrebbero saltare.

Ora però c’è da lavorare affinché si arrivi all’approvazione entro il 31 marzo.

Banner
Banner
Banner