Bilancio: 2,5 milioni di euro dalla lotta all’evasione fiscale

Bilancio: 2,5 milioni di euro dalla lotta all’evasione fiscale

Tra le nuove voci di entrata, insieme a quelle derivanti per circa 1,5 milioni di euro dall’edilizia in ripresa spiegati in Commissione dal dirigente Emilio Capoccioni, ci sono anche i fondi dall’evasione fiscale per 2,5 milioni di euro. Ovvero 1 milione di euro in più rispetto al passato.

ADimensione Font+- Stampa

Due milioni e mezzo di euro arriveranno dalla lotta all’evasione fiscale dell’Imu. Tutto il bilancio invece vale poco meno di 100 milioni. Il bilancio del Comune di Viterbo è stato presentato ieri pomeriggio in Consiglio comunale dalla giunta comunale. L’assessore e vicesindaco Luisa Ciambella ha spiegato le linee generali e le valutazioni che hanno portato alla stesura del documento di programmazione economica del comune di Viterbo.

Tra le nuove voci di entrata, insieme a quelle derivanti per circa 1,5 milioni di euro dall’edilizia in ripresa spiegati in Commissione dal dirigente Emilio Capoccioni, ci sono anche i fondi dall’evasione fiscale per 2,5 milioni di euro. Ovvero 1 milione di euro in più rispetto al passato.

“Non è semplice recuperare queste risorse – ha detto Luisa Ciambella – sia per l’individuazione dei morosi che per i noti problemi di liquidità che hanno imprese e famiglie”. Di questi soldi solo 700mila euro saranno impegnati, “ma non escludiamo – ha aggiunto – di modificare i 2,5 milioni in corso di esercizio”.

In generale pesano, secondo Luisa Ciambella, anche i tagli governativi che nell’era Michelini hanno raggiunto circa 5 milioni di euro. In generale il bilancio scende sotto i 100milioni. Dagli oltre 110 del 2016 ai circa 90 di quest’anno.

Natale Viterbo